Roma, gay aggrediti. Carcere per l'accoltellatore

Roma, gay aggrediti. Carcere per l'accoltellatore

Roma, gay aggrediti. Carcere per l'accoltellatore

ROMA - La Procura di Roma ha inoltrato una richiesta di ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentato omicidio per il pregiudicato accusato di aver aggredito una coppia di omosessuali all'Eur nella notte tra venerdì e sabato. L'atto sara' vagliato dal gip. Secondo quanto si è appreso l'atto sarà al vaglio del gip che dovrà valutare se emettere la misura cautelare in carcere. "Non posso che esprimere soddisfazione", ha commentato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

 

Il primo cittadino parla "di un passo importante per restituire fiducia alla cittadinanza in merito a una vicenda inaccettabile". Il pregiudicato romano era stato denunciato dalla polizia con l'accusa di tentato omicidio dopo aver accoltellato uno dei due giovani e ferito, rompendogli una bottiglia sulla testa, il suo compagno.Al momento l'uomo sarebbe l'unico indagato nella vicenda. In sua compagnia la sera dell'aggressione ci sarebbero state anche altre persone, una delle quali avrebbe preso a calci una delle due vittime.

 

Nel frattempo restano stazionarie le condizioni del giovane ferito. "Ha subito un intervento chirurgico abbastanza delicato però si spera di togliere la prognosi entro 48 ore e portare il paziente a casa nell'arco di una decina di giorni", ha spiegato direttore sanitario dell'Asl RmC Paolo Palumbo, il quale ha sottolineato che il paziente è "ancora molto provato" psicologicamente. Per questo motivo, per tranquillizzarlo, è stata messa una guardia giurata davanti alla porta della sua stanza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -