Roma, muore di epatite B dopo autotrapianto di midollo osseo

Roma, muore di epatite B dopo autotrapianto di midollo osseo

ROMA - Sono forse cinque i casi di epatite B contratta da alcuni pazienti ricoverati al Policlinico San Giovanni di Roma nel corso di un intervento di midollo osseo.

Una donna è morta due giorni fa per complicazioni, uno si trova ancora ricoverato al San Giovanni, mentre altri due sono stati trasferiti in altri ospedali sempre a Roma.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nas per verificare i motivi che hanno generato l'epatite nei trapiantati di midollo nelle ultime due settimane. L'infezione potrebbe esser dovuta ad un errata coltivazione del midollo in laboratorio, precedentemente prelevato ai pazienti immunodepressi e trapiantato successivamente a loro stessi.

Per tale motivo la Direzione sanitaria dell'ospedale ha deciso la sospensione degli autotrapianti nel reparto di Ematologia, in attesa di accertare le cause dell'accaduto. L'ipotesi di reato presa in considerazione è l'omicidio colposo. Nel frattempo il Pubblico ministero, Giovanni Ferrara, ha disposto accertamenti e l'acquisizione di tutta la documentazione utile per le indagini del caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -