Roma, si rafforza l'ipotesi dello stupratore seriale

Roma, si rafforza l'ipotesi dello stupratore seriale

Roma, si rafforza l'ipotesi dello stupratore seriale

ROMA - Prende sempre più corpo l'ipotesi della presenza a Roma di uno stupratore seriale. Anche il Dna rilevato dagli investigatori dopo l'aggressione subita in via Sommer a Tor Carbone tra il 2 e il 3 luglio della scorsa settimana da una studentessa è risultato compatibile con quello rilevato nell'aggressione della giornalista violentata alla Bufalotta nella notte tra il 3 e 4 giugno scorsi e la donna che ha subito violenza il 5 aprile scorso nella zona dell'Ardeatina.

 

Quest'ultima, che aveva sporto denuncia all'inizio di maggio scorso, è stata ascoltata martedì 7 giugno per diverso tempo dai pubblici ministeri Maria Cordova e Antonella Nespola alle quali è affidata l'indagine. Lo stupratore ha agito sempre con lo stessa dinamica: un passamontagna sul volto, lo scotch sulla bocca delle vittime per non farle urlare e la violenza di notte, al ritorno a casa con la macchina.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -