Rubavano carne pregiata alla 'Amadori', in manette tre fattorini

Rubavano carne pregiata alla 'Amadori', in manette tre fattorini

CESENA - Si erano specializzati in furti di carne pregiata ai danni dell’azienda “Amadori” di Cesena. La loro illecita attività era emersa dagli inventari dai quali è scattata l’azione investigativa dei Carabinieri della stazione di San Carlo. Sabato scorso l’epilogo con l’arresto di tre persone per furto aggravato. Nei guai sono finiti il cesenate Antonino Caruso, 45 anni, Gianluca Locorotondo, 33 anni di Bellaria e Igor Idrizovic, 33enne di nazionalità serba.


Si tratta di tre fattorini della “Romagna Logistica”, azienda cesenate all’oscuro di quanto il trio stava compiendo, sulla quale la ditta “Amadori” fa riferimento per lo smistamento e la distribuzione dei loro prodotti. Le indagini dei Carabinieri, partite in seguito ad un’indagine interna all’azienda che fa capo a Francesco Amadori, hanno permesso di accertare che la banda, capeggiata da Caruso, operava nei weekend con cadenza ogni due settimane, caricando su un camion quantitativi di carne superiori a quelli autorizzati.


I prodotti venivano consegnati dall’autista, il ravennate M.Q. di 45 anni, e venduti ad attività commerciali ad un prezzo conveniente. Tra queste figura un ristorante di Longiano, il cui titolare, il 46enne di Bellaria G.V., è stato denunciato a piede libero per ricettazione in seguito a diversi appostamenti degli uomini dell’Arma. Denunciato anche un quarto elemento della banda, I.M., 32enne di Bellaria .Il giro d’affari si aggirerebbe attorno ai 110mila euro.


L’operazione, dopo diversi pedinamenti, si è conclusa brillantemente sabato pomeriggio con il blitz dei Carabinieri che hanno arrestato i responsabili in flagranza di reato per furto aggravato, mentre l’autista è stato denunciato. I tre si trovano detenuti presso il carcere di Forlì a disposizione della magistratura. Caruso, inoltre, è accusato anche di estorsione. Infatti salturiamente minacciava di licenziamento gli altri componenti della banda o addirittura paventava possibili decurtazioni di premi di produzione qualora non avessero rispettato i suoi ordini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -