Rubicone, imprenditoria irregolare. Nervegna (Pdl) interroga la Regione

Rubicone, imprenditoria irregolare. Nervegna (Pdl) interroga la Regione

Di laboratori irregolari nel Rubicone, gestiti da extracomunitari, ne sono stati scoperti diversi da parte delle forze dell'ordine. Aziende che spesso figuravano monotitolari, ma all'interno delle quali lavoravano molti operai in nero e dove nessuna legge era rispettata. L'imprenditoria straniera illegale nel Rubicone è stata al centro di un'interpellanza presentata dal consigliere regionale Antonio Nervegna (Pdl) a cui la Regione ha risposto nell'ultima seduta dell'Assamblea Legislativa.


"Le microaziende sul nostro territorio sono una grande risorsa che va tutelata dai rischi in materia di sicurezza e di concorrenza sleale e pertanto ritengo che sia necessario mettere in campo azioni concrete da parte delle istituzioni e della Camera di commercio per evitare situazioni di illegalità e lavoro nero, in modo da sostenere le aziende sane", dichiara Nervegna.

 

"Ma d´altra parte le aziende monotitolari risultano spesso essere imprese molto deboli che lavorano su subappalto e che possono con facilità cadere nell´illegalità fiscale ed in quella legata alla sicurezza sul lavoro - prosegue Nervegna -. Avevo chiesto alla Regione se non ritenesse di doversi impegnare a tutela delle imprese sane, coinvolgendo in un percorso comune le altre istituzioni del territorio, ma la risposta avuta non è stata soddisfacente: a parte qualche campagna informativa e piccole modifiche normative non sono stati varati strumenti idonei. Il controllo è demandato alla polizia municipale, ma il corpo dell'Unione è sottorganico di 22 unità".

 

"Noi crediamo - osserva l'esponente del Pdl - che per combattere l'illegalità serva fare molto di più: avere più forze in campo che possano controllare e far rispettare la legge è sicuramente la prima cosa da fare, così come attenzionare quelle ditte individuali sospette gestite da stranieri. Per far ciò serve intrecciare i dati e le azioni di Comuni, Ausl, Camera di Commercio e Provincia. Per questo - conclude Nervegna - chiedevo alla Regione un coinvolgimento di tutti gli enti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -