Rubicone: polizia municipale, il progetto per la riorganizzazione

Rubicone: polizia municipale, il progetto per la riorganizzazione

Nella seduta di mercoledì 4 maggio, il Consiglio dell'Unione dei Comuni ha approvato il progetto di riorganizzazione della Polizia Municipale dell'Unione. A presentare le nuove modalità organizzative che saranno operative a partire da subito, il Comandante Roberta Miserocchi.

 

Tra le novità contenute nel progetto delineato dal Comandante, in sintonia con gli obiettivi individuati dall'Unione dei Comuni, la riorganizzazione del Comando attraverso la costituzione di tre macrostrutture, suddivise in uffici interni ai quali sono stati attribuiti funzioni e competenza precise nonché incardinati i responsabili e operatori che formano il Corpo della Polizia dell'Unione, ad oggi formato da 29 unità, alle quali si aggiungeranno 8 agenti per il periodo estivo.

 

Queste le macrostrutture: servizio amministrativo e contenzioso; servizio di polizia amministrativa e giudiziaria; servizio di polizia stradale e ambientale.

Tra le priorità evidenziate che saranno da subito operative, la attivazione del terzo turno fisso per due giorni alla settimana, anziché uno come attualmente in essere.

Il Comandante ha individuato - nell'ambito delle funzioni attribuite alla PM in materia di pubblica sicurezza dettate dalla legge quadro nazionale nr. 65/1986 - questi obiettivi: la creazione di una Carta dei Servizi della Polizia Municipale dell'Unione dei Comuni del Rubicone (una sorta di vincolo contrattuale tra il Corpo e la cittadinanza); l'implementazione delle azioni di sicurezza stradale; il monitoraggio dei Centri Storici attraverso la realizzazione di una Centrale Radio Operativa; la creazione del servizio specializzato di polizia amministrativa con fini di tutela del cittadino consumatore e fruitore di servizi, in sinergia con i settori attività economiche dei comuni e le associazioni di categoria coinvolte; la creazione di un sito web della Polizia Municipale; la progettazione di iniziative in ambito di politiche sociali e sicurezza urbana.

Alle numerose funzioni in capo al Corpo, si aggiungono le iniziative legate al contrasto dell'abusivismo commerciale. Previste azioni di "intelligence", ovvero di monitoraggio e mappatura del territorio per controllare la regolarità dei locatori e degli ospiti extracomunitari riferitamente ad appartamenti e strutture alberghiere e monitoraggio dei mezzi di trasporto. Attività di prevenzione con pattugliamento degli arenili e relativo coordinamento con le forze di polizia statale.

"I numerosi compiti - ha detto la Comandante Roberta Miserocchi - devono essere svolti con autorevolezza, disponibilità e spirito di servizio al fine di rendere la Polizia Municipale una istituzione depositaria della fiducia dei cittadini".

"Accogliamo questo progetto - ha detto il Sindaco Elena Battistini - con soddisfazione e auspichiamo che dia i risultati che ci aspettiamo. Il progetto evidenzia anche una necessità di sistemazione della sede e questo sarà oggetto di attenzione e di impegno da parte della Giunta dell'Unione. Ma soprattutto la riorganizzazione proposta tiene conto delle sollecitazioni che ci sono giunte dai cittadini e denota una volontà di rinnovo e di impegno da parte del nuovo comandante dell'intero corpo da lei guidato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -