Ruby sarà testimone sia dell'accusa che della difesa

Ruby sarà testimone sia dell'accusa che della difesa

Ruby sarà testimone sia dell'accusa che della difesa

MILANO - Si avvicina il 6 aprile, giorno del processo con rito immediato nei confronti del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per il "Rubygate". Martedì mattina difesa ed accusa hanno depositato nella cancelleria el Tribunale le loro liste dei testimoni. Entrambi hanno citato come teste anche Karima El Mahroug, meglio conosciuta come ‘Ruby', finita al centro dell'inchiesta che vede il premier imputato per concussione e prostituzione minorile.

 

L'ultima parola sull'ammissibilità delle testimionanze spetta a Giulia Turri, presidente della quarta sessione penale di Milano, cioè il collegio di giudici che dovrà processare il Cavaliere. Nella lista depositata dalla Procura del capoluogo lombardo ci sono 132 nominativi, fra cui quelli delle altre 32 ragazze maggiorenni che avrebbero partecipato ai presunti festini a luci rosse nella residenza di Berlusconi ad Arcore.

 

Tra i vari testimoni convocati ci sono anche l'ex questore di Milano Vincenzo Indolfi, il capo di gabinetto Pietro Ostuni, il consigliere regionale del Pdl in Lombardia Nicole Minetti, il manager dei vip Lele Mora, il direttore del Tg4 Emilio Fede ed anche i genitori di Karima El Mahroug. Citato anche Luca Risso, fidanzato della giovane marocchina.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -