Rugby, la Civis Rimini cede il primato sul campo di Ancona

Rugby, la Civis Rimini cede il primato sul campo di Ancona

RIMINI - La Civis Rimini Rugby ha ceduto domenica scorsa il primato sul campo di Ancona, dopo una partita caratterizzata dalla poca concentrazione dei romagnoli e dal nervosismo scatenato anche da decisioni arbitrali non condivise dai giocatori in campo. Il primo tempo è stato a favore della squadra di casa che parte subito con un attacco aggressivo che mette in difficoltà i romagnoli che faticano a conquistare la palla.

 

Nonostante ciò la Civis, conquistato l'ovale,  è partita all'attacco della linea di meta andando in vantaggio però con un calcio di punizione trasformato da Righi. Gli anconetani hanno respinto i romagnoli nella loro metà campo sino a 25°, quando si sono involati oltre la linea di meta, grazie al mancato placcaggio della difesa riminese, trasformazione riuscita e prima metà di gioco che si è chiusa senza altre azioni degne di nota sul 7 a 3 per i padroni di casa.

 

Il secondo tempo si è aperto subito con un calcio di punizione per la Civis che ha accorciato la distanza sempre con Righi: a questo punto alcune esitazioni arbitrali, hanno suscitato nei romagnoli un certo nervosismo che ha poi portato il direttore di gioco a estrarre il cartellino giallo per Velato, e a produrre un gioco falloso che ha fruttato ben quattro calci di punizione in favore dei marchigiani, tutti trasformati.

 

L'allenatore del Rimini Rugby Giuseppe Leo, ha quindi commentato: " Vincere o perdere fa parte del gioco,  l'unico rammarico è quello di non aver segnato mete, onore la merito per Ancona. A nome di tutta la squadra faccio gli auguri di pronta guarigione al centro Cenni che ha dovuto lasciare il campo per una lesione al ginocchio".  Formazione Rimini Rugby: Frisoni M., Velato, Destena, Cerrato, Deluigi, Siboni, Mastellari, Luzio, Racis, Righi, Cenni, Sivelli, Trivisonne, Ferrillo, Merloni, a disposizione: Frisoni S., Fornaciari, Masi, Derossi, Susini, all. LEO.

 

Sul campo di Ravenna i giovanissimi della palla ovale riminese hanno partecipato al concentramento under 12, 10 e 8 che li ha visti in campo con i loro coetanei di Reno -Bologna, Alfonsine, Forlì, Ravenna e Cesena. Un vero record di partecipanti con quasi 200 atleti.

 

I Piratini hanno ben figurato esprimendo un gioco rigoroso dal punto di vista tecnico, agonistico e sotto il punto di vista della correttezza. Tanto che al termine del torneo l'arbitro si è complimentato con i ragazzi della compagine riminese. Mentre i ragazzi delle under 12 e 10 che giocavano in formazione unica hanno concluso il torneo con due vittorie e due sconfitte di cui una sola netta, segnando oltre 13 mete complessive con un gioco di squadra esemplare,mete realizzate alla mano o con minimo 4 sostegni, a dimostrare l'affiatamento e la buona preparazione tecnica dei giovani riminesi. I 3 giovanissimi della under 8, Spano, Bonanni e Gambuti che hanno giocato in formazione con i coetanei di Cesena, si sono ben comportati in ogni situazione.

 

Appuntamento domenica 12 sul campo di Rivabella di Rimini alle ore 14.30 per assistere al match con Ravenna del campionato di serie C, mentre l'under 16 Mister Nut, in mattinata sempre sul campo di casa incontreranno i coetanei di Bologna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -