Ruini lascia la Cei: in pole position monsignor Angelo Bagnasco

Ruini lascia la Cei: in pole position monsignor Angelo Bagnasco

ROMA – Si chiude un era nella chiesa cattolica italiana. Camillo Ruini, infatti, ha lasciato il suo incarico di presidente della Conferenza episcopale italiana dopo 16 anni. Una svolta importante per i vescovi, che ora dovranno scegliere il successore.


Tra pochi giorni dovrebbe essere nominato il nuovo presidente, ma intanto il ‘toto-nomine’ è scattato. La scelta potrebbe ricadere sull’attuale arcivescovo di Genova, monsignor Angelo Bagnasco, ex Ordinario Militare, classe 1943, considerato vicino tanto al cardinale Ruini che al cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano. Secondo le indiscrezioni Benedetto XVI dovrebbe designare il nuovo presidente in settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiunque sarà a succedere a Ruini nella guida della chiesa italiana, avrà comunque una eredità pesante da portare avanti. Il “cardinal sottile”, infatti, nei suoi oltre cinque lustri di governo ha radicalmente riformato la Cei, accrescendone il peso sociale (e anche politico) nella vita italiana. Dopo l’uscita di scena, Ruini reseterà comunque a capo del Vicariato di Roma.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -