Russi, Bazzoni (Pdl): ''Stop a centrale a biomasse, serve progetto alternativo''

Russi, Bazzoni (Pdl): ''Stop a centrale a biomasse, serve progetto alternativo''

Russi, Bazzoni (Pdl): ''Stop a centrale a biomasse, serve progetto alternativo''

RAVENNA - Il consigliere regionale del Pdl Gianguido Bazzoni ha presentato una risoluzione in cui si impegna la Giunta regionale, in sede di approvazione di impatto ambientale ed in linea con il programma di mandato, a non approvare il progetto della centrale a biomasse di Russi, in provincia di Ravenna, e ad impegnare la società proponente ad un progetto alternativo, sia per la collocazione sia per le modalità di partecipazione dei principali soggetti coinvolti.

 

Tutto questo "in modo tale che sia veramente un contributo alla crescita del territorio". Anche in considerazione del fatto che sono stati presentati ricorsi al TAR in conseguenza dei quali l'attuale progetto è stato messo in discussione ed ha subito battute d'arresto, nel documento si chiede poi all'esecutivo regionale di coinvolgere le amministrazioni locali della provincia di Ravenna nell'individuazione di soluzioni differenti e nel processo decisionale conseguente.

 

L'impianto di Russi - si legge nel testo della risoluzione - godrebbe dei sussidi per lo smantellamento dello zuccherificio Eridania e per la produzione di energie "rinnovabili" anche in virtù del fatto che il combustibile dovrebbe arrivare esclusivamente dal territorio circostante. Gli agricoltori - osserva tuttavia Bazzoni - non sono coinvolti nel processo, se non come meri fornitori non esclusivi di materiale, e quindi "non vi può essere la garanzia per il sistema agricolo ed i cittadini tutti che la centrale sia veramente un valore aggiunto".

 

Da notare poi che l'ubicazione prevista - continua il consigliere -  è molto vicina al centro abitato, in quanto il vecchio stabilimento Eridania in 40 anni è stato raggiunto dall'espansione della città. Inoltre a poche centinaia di metri si trova il Palazzo di San Giacomo, splendido esempio del barocco in Romagna e sede ormai di manifestazioni che ne possono fare un centro artistico e culturale di grande richiamo, e sempre nelle vicinanze è stato riportato alla luce l'impianto di una villa romana del II secolo che riveste una grande importanza archeologica ed un notevole fascino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -