Russi, centrale a biomasse. Forte (Lega): "Il sindaco dica no"

Russi, centrale a biomasse. Forte (Lega): "Il sindaco dica no"

RUSSI - Comprendiamo la triste situazione del Sindaco di Russi Retini sempre più circondato da compaesani che si domandano: ma perché abbiamo eletto colui che vuole avvelenare noi ed i nostri figli e fare gli interessi del peggior capitalismo, quello che lucra sulla salute della gente?  Certo non deve essere piacevole camminare per le strade e le piazze della città di cui è Sindaco temendo gli insulti dei suoi stessi concittadini.

 

Ma caro Sindaco tutto questo se l'è cercato lei! E' inutile ora, che è chiuso in un angolo da solo col PD, abbandonato dai suoi stessi alleati in Consiglio Regionale, che lei, rabbiosamente,  ululi e vaneggi contro la Lega. Ogni sua volgare invettiva è per noi motivo di vanto, siamo orgogliosi come movimento politico di opporci da subito allo scempio della centrale, ed oggi tutti, dall'estrema sinistra al PDL lottano per questo.

 

Sindaco Retini noi vorremmo da lei, finalmente, un gesto di coraggio civile, si affacci dal Palazzo ed dichiari a coloro che l'hanno eletto e oggi ne sono pentiti: ci siamo incaponiti su di una centrale che vi avrebbe avvelenato l'aria e tolto il lavoro, ma ci è andata male, ci siamo ravveduti, Vi chiediamo scusa, impediremo questa oscenità della centrale! Queste sono le uniche parole che speriamo di sentire dal sindaco di Russi e finché non le sentiremo la Lega continuerà la sua battaglia per fermare questo scempio del nostro territorio.

 

Gianluigi Forte Segretario Provinciale Lega Nord Romagna - RA

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -