Russi, ex zuccherificio. Accordo tra Comune e azienda: "Finite le incertezze"

Russi, ex zuccherificio. Accordo tra Comune e azienda: "Finite le incertezze"

Russi, ex zuccherificio. Accordo tra Comune e azienda: "Finite le incertezze"

RUSSI - In questi giorni è stata definita la bozza di convenzione fra l'Amministrazione comunale di Russi ed Eridania/PowerCrop per la riconversione dell'ex zuccherificio. "In questo modo abbiamo messo fine a tutte le incertezze sollevate sullo sviluppo dell'area Sant'Eufemia, svincolo autostradale compreso - dichiara Sergio Retini, primo cittadino del Comune ravennate - mettendo nero su bianco l'impegno che vincola la Società alla realizzazione dell'intero progetto".

 

"Ora in ballo non c'è la sola centrale - continua Retini -, ma il mantenimento del reparto di confezionamento zucchero e il suo raddoppio, la filiera agro-energetica, lo smaltimento di reflui degli allevamenti suinicoli col biodigestore, lo sviluppo di Sant'Eufemia con l'insediamento di nuove aziende sul territorio, lo svincolo dell'autostrada e della viabilità, l'ampliamento della scuola materna di Godo, la realizzazione del Centro Paradiso a Russi, l'investimento su palazzo San Giacomo, la valorizzazione della zona umida e tutte le altre compensazioni previste. Ciò significa centinaia di posti di lavoro, servizi e sviluppo. Per questo - incalza il Sindaco - la procedura di VIA deve concludersi in fretta".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nutro il massimo rispetto per chi è contrario alla centrale, ma non per chi fa del procurato allarme con proclami e documenti falsi, finalizzati a tutelare interessi che hanno ben poco a che fare con la salute dei cittadini e il lavoro. In una situazione di gravissima crisi economica, chi non è in grado di cogliere le nuove povertà e il dramma vissuto da intere famiglie per la mancanza di lavoro e risponde solo con la demagogia, le strumentalizzazioni e le falsità, è indubbiamente persona irresponsabile - conclude Retini -. Stiamo parlando di sviluppo sostenibile con l'applicazione delle tecnologie più avanzate, nel più rigoroso rispetto delle norme vigenti e del rilancio del lavoro e dell'intero sistema economico del nostro territorio. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -