Russi, il Ravenna Festival a Palazzo San Giacomo

Russi, il Ravenna Festival a Palazzo San Giacomo

RUSSI - Come già anticipato, Palazzo San Giacomo tornerà protagonista del Ravenna Festival 2010 e metterà la sua suggestiva cornice a disposizione per due serate speciali del Festival internazionale ravennate. Sabato 12 giugno si terrà "S'l'è nöt u s'farà dè", musiche e danze con la Kocani Orkestar, una delle più apprezzate e spettacolari fanfare balcaniche, ma anche con la Banda Municipale Balcanica (Puglia) e Roberto Ottaviano al sax in un autentico incontro "Tra Sponde".

 

Un rito popolare e musicale di esorcizzazione del buio in un incontro molto speciale e decisamente esplosivo. Una tra le più famose fanfare dell'est europeo si affratella con la giovane, ma già affermata, banda nostrana, per un progetto del tutto inedito in cui ogni ensemble arrangia e interpreta brani dell'altro, in un vortice di spunti e generi diversi. Dalle musiche per matrimoni e funerali dei Balcani, alla tradizione bandistica del Sud Italia, dall'improvvisazione jazz ai ritmi delle cerimonie dei dervisci in Macedonia.

 

La sera seguente, domenica 13 giugno, toccherà al tango con la grande orchestra di Juan José Mosalini, uno dei più importanti  ambasciatori del tango al mondo, con Javier Girotto & Aires Tango. Una vera Notte del Tango, con due modi diversi di vivere il tango ("un pensiero triste che si balla" secondo la bella definizione di Enrique Santos Discépolo): dal bandonéon di Mosalini al sax di Girotto, che con Aires Tango interseca le ragioni della sensuale danza a quelle del jazz. Ma non c'è vero tango senza danzatori: è così che in questa lunga notte, tra l'antica facciata del palazzo e l'argine del fiume, tutto il pubblico sarà chiamato a ballare, trasformando il suono del bandonéon in gesto.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -