Russi, la palestra di San Pancrazio intitolata Mauro Mazzoli

Russi, la palestra di San Pancrazio intitolata Mauro Mazzoli

RUSSI - Giovedì 7 ottobre, nell'ambito della Sagra di San Pancrazio, alle 20.30 dopo la disputa del torneo di pallavolo, la palestra delle scuole elementari è stata intitolata a Mauro Mazzoli, su delibera dell'Amministrazione Comunale, alla presenza del Sindaco di Russi, Sergio Retini, e degli assessori allo Sport Mauro Ricci, e al Decentramento Daniele Tanesini. Il sindaco ha ricordato l'importanza di figure come Mazzoli, leggendo il profilo che i fratelli avevano scritto e che esprime bene la passione con cui James lavorava per i ragazzi. Il parroco don Pirini è intervenuto in seguito.

 

Mauro Mazzoli, per tutti "James", ha cominciato la sua attività pallavolistica con gli amici nella polisportiva San Pancrazio nel 1981. Da subito si attivò per migliorare la situazione degli impianti sportivi nel paese, a beneficio soprattutto dei bambini, e con alcuni amici della Polisportiva San Pancrazio iniziò dei corsi d'avviamento alla pallavolo per i bambini delle scuole elementari e medie. Alla fine degli anni ‘80 divenne presidente della società sportiva dilettantistica Oceania e con un gruppo di giovani allenatrici e allenatori creò i centri di avviamento alla pallavolo. Per Mauro non era solo un modo per "scovare i nuovi talenti della pallavolo", ma desiderava che i  bambini si divertissero a fare sport a prescindere dal risultato. Organizzava tornei "concentramenti di mini volley" domenicali, feste di natale e di fine stagione con premi e riconoscimenti per tutti.  Questo suo infondere valori buoni e dei principi sani ai ragazzi contagiava tutti: allenatori, familiari, amici e soprattutto i genitori che gli affidavano con fiducia i loro bambini ed erano disponibili a dare una mano per i trasporti e le feste. In Estate l'Oceania organizzava i Cre estivi per associare lo sport a mare e divertimento. Nel 1992 e 1993 fu fra i promotori del Green Volley, un torneo notturno di pallavolo che vide la partecipazione di giocatori di livello nazionale. L'attività da San Pancrazio ben presto si espanse nei paesi vicini per approdare alla fine degli anni ‘90 a Ravenna. Nella stagione 2002-2003, Oceania gestiva trenta centri di avviamento alla pallavolo distribuiti su Ravenna, Russi, Roncalceci, San Pancrazio, Godo, Piangipane, Marina di Ravenna, Punta Marina e Sant'Alberto, per un totale di circa 500 bambinie ragazzi. Nel 2000 la società collaborò con alcune direzioni didattiche per portare l'avviamento alla pallavolo nelle scuole elementari, un esperimento innovativo. Nel 2002, sempre attento ai tempi che cambiano, Mazzoli attivò un corso di avviamento alla danza che ebbe subito grande successo. Nell'estate del 2002 portò 30 ragazzi dai 12 ai 15 anni in Spagna per un torneo di pallavolo.

 

Anche diverse società pallavolistiche di Ravenna città che avevano bisogno di allargare il settore giovanile si affidarono alla sua gestione dell'attività giovanile. Dalla stagione 2003/04 Mazzoli divenne vicepresidente della Teodora e a lui venne affidata tutta la gestione dei centri di avviamento alla pallavolo che passarono dalla Oceania alla Teodora.

 

Nell'estate del 2005, con la sua precoce scomparsa la pallavolo ravennate ha subito un grosso contraccolpo, ma il ricordo della sua gioia nel fare, l'entusiasmo e la passione sono ancora vivi tra le persone che lo hanno affiancato e che come lui credono nell'importanza e nella forza di educare i giovani anche attraverso lo sport.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -