Russi: niente soldi dalle banche, sospesi gli anticipi della cassa integrazione per 80

Russi: niente soldi dalle banche, sospesi gli anticipi della cassa integrazione per 80

Russi: niente soldi dalle banche, sospesi gli anticipi della cassa integrazione per 80

RUSSI - La Gallignani ha finito i liquidi, non dara' piu' le anticipazioni della cassa  Integrazione ai dipendenti. Quindi gli ottanta lavoratori in cassa dell'azienda di Russi, in Provincia di Ravenna, non riceveranno piu' l'anticipo. "La decisione dell'azienda, non certo aiutata dalle banche- commenta Giancarlo Marchi della Fiom-Cgil- determina una nuova grave emergenza sociale sul nostro territorio, gia' colpito da analoghe situazioni".

 

   L'annuncio dei vertici della Gallignani e' arrivato nella giovedì sera, quando Rsu e sindacati hanno incontrato la direzione aziendale della Gallignani e Confindustria. La  Gallignani conta 101 operai e la cassa integrazione in questo momento ne sta colpendo circa un'ottantina. L'incontro, spiega Marchi, non ha prodotto i risultati attesi, visto che le previsioni dell'azienda indicano una parziale ripresa della produzione soltanto nell'ultima settimana di gennaio e con numeri ben al di sotto delle potenzialita' produttive.

 

Dati confermati anche dalle previsioni di vendita per il 2010 che saranno inferiori di oltre il 50% del 2008. "In questo contesto, tuttavia, l'azienda non sta portando grandi idee e piani industriali per recuperare quote di mercato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -