Russi, primi passi verso le riconversioni degli ex zuccherifici

Russi, primi passi verso le riconversioni degli ex zuccherifici

Foto d'archivio-10

RUSSI - Positive novità per lo stabilimento di confezionamento del settore bieticolo-saccarifero di Russi e per il processo di riconversione dell'ex Zuccherificio. Mercoledì 3 marzo si è tenuta infatti la riunione del tavolo interministeriale per le riconversioni dei 15 ex zuccherifici dismessi a seguito della riforma europea dell'Ocm. E' stata confermata la volontà di definire la norma per l'erogazione di 86 milioni di euro di sostegno al settore bieticolo-saccarifero.

E' stato sottoscritto, inoltre, un decreto sui certificati verdi ed è stato dato il via libera al ministero delle Politiche agricole a nominare i commissari ad acta nel caso si dovessero presentare altri ostacoli per la realizzazione di ogni singolo progetto di riconversione.

Nelle prossime ore tutte queste decisioni dovranno essere scritte nero su bianco su uno specifico verbale del tavolo interministeriale, a seguito del quale le organizzazioni sindacali richiederanno un incontro alla segreteria tecnica del Mipaaf per programmare il monitoraggio delle riconversioni.

"Gli interventi definiti dal tavolo interministeriale - ha dichiarato il segretario nazionale della Flai-Cgil Antonio Mattioli - rappresentano i  primi veri passi  verso le riconversioni degli ex zuccherifici e verso le rivendicazioni portate avanti da molto tempo dal sindacato e dai lavoratori. Per una chiusura positiva della vertenza mancano però molte altre cose e gli impegni assunti dovranno essere confermati in atti concreti come la definitiva elaborazione della norma del dl incentivi. E' per questo che vigileremo con particolare attenzione affinché tutto avvenga come stabilito".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -