Sabato in Emilia-Romagna la Giornata nazionale di raccolta del farmaco

Sabato in Emilia-Romagna la Giornata nazionale di raccolta del farmaco

Sabato in Emilia-Romagna la Giornata nazionale di raccolta del farmaco

Si tiene sabato 12 febbraio la XI Giornata nazionale di raccolta del farmaco. "Dona un farmaco a chi ne ha bisogno" è lo slogan: un invito rivolto a tutti i cittadini e alle cittadine a recarsi in farmacia per acquistare uno o più farmaci da destinare a questo progetto. Anche quest'anno l'invito a donare, con spot radio, tv e con una locandina dedicata, è sostenuto dagli attori Paolo Cevoli e Claudia Penoni. Trecentocinquanta le farmacie coinvolte.

 

La Giornata nazionale di raccolta del farmaco, iniziativa nata nel 2001, è organizzata dalla Fondazione Banco farmaceutico, in collaborazione con la Compagnia delle opere, con l'alto patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio del Segretariato sociale della Rai, della Fondazione Pubblicità progresso e, in Emilia-Romagna, della Regione.

Per partecipare basta recarsi, sabato 12 febbraio, in una delle oltre 350 farmacie emiliano-romagnole aderenti all'iniziativa che esporranno la locandina "Dona un farmaco a chi ne ha bisogno" e acquistare uno o più farmaci "da banco" (per i quali non è richiesta la prescrizione medica) da lasciare in dono.


Nelle farmacie aderenti i farmacisti e i volontari del Banco farmaceutico saranno a disposizione per fornire tutte le informazioni necessarie e consigliare il tipo di farmaco di cui sia maggiormente avvertito il bisogno.

I farmaci raccolti verranno poi destinati da ciascuna delle farmacie partecipanti all'associazione Banco farmaceutico per essere devoluti agli enti assistenziali che si occupano di persone che vivono in condizioni di particolare difficoltà, al di sotto della soglia di povertà.

A livello nazionale, l'iniziativa coinvolge oltre 3.200 farmacie distribuite in 83 province e in oltre 1.200 comuni; per la prima volta nello stesso giorno aderiscono anche Spagna e Portogallo.

A beneficiare dell'iniziativa saranno le oltre 420.000 persone che quotidianamente vengono assistite dai circa 1.300 enti caritatevoli convenzionati con il Banco farmaceutico in tutta Italia.
In Emilia-Romagna, nel 2009, sono stati distribuiti 37.000 tra farmaci e prodotti sanitari portando aiuto a circa 30.000 persone.


In 10 anni sono stati raccolti oltre 2 milioni di medicinali per un valore di circa 13,1 milioni di euro.

L'elenco delle farmacie, divise per provincia, che aderiscono in tutta Italia all'iniziativa è consultabile sul sito del "Banco farmaceutico" all'indirizzo: https://www.bancofarmaceutico.org/farmacie.php

 

 

L'associazione Banco farmaceutico

Il Banco farmaceutico è un'associazione senza scopo di lucro nata nel 2000 dalla collaborazione tra Federfarma e l'associazione di imprese Compagnia delle Opere. Lo scopo del Banco farmaceutico è aiutare le persone indigenti rispondendo al loro bisogno di farmaci tramite la collaborazione con gli enti assistenziali che già operano localmente, al fine di promuovere la condivisione e la solidarietà.

Dal 2001 il Banco farmaceutico è presente anche in Emilia-Romagna, dove l'attività dell'associazione è sostenuta stabilmente da circa 40 volontari che liberamente offrono il loro tempo nei diversi compiti che la gestione richiede, dalla movimentazione dei farmaci, alla gestione amministrativa, al rapporto con gli enti ed associazioni convenzionate, al contatto con le organizzazioni dei farmacisti. Il loro numero sale a 1.500 durante la giornata di raccolta (oltre 10.000 in tutta Italia).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -