Sale ancora il partenariato pubblico-privato

Sale ancora il partenariato pubblico-privato

Continua a crescere il ricorso al partenariato pubblico-privato (PPP) per la realizzazione e gestione di infrastrutture ed opere pubbliche. Secondo i dati del primo quadrimestre del 2010 diffusi dall'Osservatorio regionale del project financing e del partenariato pubblico privato dell'Emilia Romagna (SIOP-ER), promosso da Unioncamere Emilia-Romagna e curato da Cresme Europa Servizi, tra gennaio ed aprile 2010, sono state messe in gara 97 opere pubbliche attraverso forme contrattuali che rientrano nel campo del partenariato pubblico e privato (PPP). L'investimento totale è stato di 147,2 milioni di euro.

 

Rispetto al primo quadrimestre 2009 si osserva una forte espansione del mercato sia per numero di gare, passate da 30 a 97, sia per l'ammontare dell'investimento che è salito da 46,4 milioni di euro ad oltre 147 registrando un incremento pari a quasi 100 milioni di euro. In forte crescita anche gli importi aggiudicati, grazie all'assegnazione definitiva del project financing per la realizzazione della Cispadana (1.102 milioni contro i 48 di gennaio-marzo 2009).

A livello nazionale, l'Emilia-Romagna si attesta al secondo posto per numero di gare e al quinto per il volume di affari. La provincia di Parma risulta la più attiva sia per il numero di opportunità (35 gare) che per le risorse investite pari a 70,4 milioni di euro.

 

L'incidenza del PPP rispetto al valore del mercato complessivo delle gare per opere pubbliche regionale registrato dall'Osservatorio Cresme-Edilbox, si attesta a quota 32%, (147 milioni su 466 milioni totali), una percentuale più che doppia rispetto al I quadrimestre 2009 (15%). Per quanto riguarda il numero degli interventi la percentuale sale al 40%. Entrambe le percentuali sono più alte di quelle medie nazionali: 30% il volume d'affari; 14% il numero degli interventi, a conferma di una cultura della finanza di progetto che si va diffondendo.

  

Rispetto all'intero mercato nazionale, nel primo quadrimestre 2010, l'Emilia-Romagna si colloca al secondo posto nella classifica regionale per numero di opportunità, dietro la Lombardia. Nel 2009 occupava l'ottava posizione.

Nella classifica per volume d'affari si colloca invece al quinto posto, con 147 milioni, dietro Sicilia (1.560), Lombardia (188), Veneto (184) e Campania (160).  Un anno prima occupava l'ottavo posto con 46,6 milioni.

 

La distribuzione provinciale delle gare di PPP censite nel primo quadrimestre 2010 mostra un interesse diffuso.  La provincia di Parma è la più attiva per numero di opportunità, con 35 gare.  Seguono Modena con 12 gare, Bologna con 11 e Rimini con 10. Parma è anche la provincia che totalizza il maggiore investimento, con 70,4 milioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -