Salerno: agguato mortale contro il sindaco di Pollica

Salerno: agguato mortale contro il sindaco di Pollica

Salerno: agguato mortale contro il sindaco di Pollica

E' stato ucciso nella notte a colpi di pistola il sindaco di Pollica, in provincia di Salerno. Un uomo che era definito un simbolo di legalità, amato dalla sua gente e da tutta l'area del Cilento. Prima di questo omicidio, non ci sarebbero state minacce o avvisaglie di ciò che sarebbe accaduto. Il suo corpo sarebbe stato colpito da nove proiettili, che avrebbero tutti raggiunto l'obiettivo e ucciso sul colpo l'uomo. Angelo Vassallo, 57 anni, era stato rieletto alla guida del Comune solo qualche mese fa.

 

L'agguato sarebbe avvenuto verso le 23 mentre il sindaco si trovava nella propria auto non distante da casa, su una strada insolita rispetto a quella abitualmente seguita per rientrare alla propria abitazione. La pista che viene battuta con più decisione è quella della Camorra, anche se non si escludono altre ipotesi.

 

Il sostituto procuratore di Vallo della Lucania, Alfredo Greco ha commentato così a Sky Tg24 l'omicidio: "E' un agguato in stile camorra con modalità brutte e pesanti, un'esecuzione cattiva con troppi colpi sparati".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -