Saludecio: inaugura la chiesa di San Salvatore

Saludecio: inaugura la chiesa di San Salvatore

SALUDECIO - Dopo tanta attesa finalmente è tutto pronto per l'inaugurazione della Chiesa di San Salvatore, il bel edificio religioso del XVII secolo situato nel borgo di Cerreto di Saludecio noto fin da tempi antichissimi per l'originale Carnevale che qui si svolgeva in tempo di Quaresima, chiusa per restauro dal 1994.

 

L'occasione è quella della Festa della Madonna del Rosario che si svolge da anni la prima domenica di ottobre. Il taglio del nastro, previsto per le 15.15, sarà affidato all'Assessore provinciale alle attività produttive Mauro Morri, che in prima persona si è adoperato per reperire fondi destinati al recupero della chiesa.

 

"Non ho parole tanto grande è la soddisfazione - afferma il Sindaco di Saludecio Giuseppe Sanchini - Per noi rappresenta la realizzazione di un sogno vedere riaprire la chiesa di San Salvatore, chiusa ormai dal 1994. E' stata un'operazione difficile che ha comportato lavori per circa duecentomila euro. Abbiamo rifatto tutto, dal tetto ai pavimenti e ora finalmente possiamo rimettere tutti i Santi al loro posto! Siamo molto orgogliosi e felici per la partecipazione attiva dei residenti, il comitato locale infatti è stato molto partecipe, vivendo l'intervento in maniera intensa e appassionata. Sono molto soddisfatto anche del recupero architettonico che reputo bellissimo".

 

L'intervento sulla Chiesa di San Salvatore si inserisce in quello più ampio di recupero di tutto il borgo di Cerreto, che ha comportato il rifacimento della pavimentazione, la bonifica delle reti fognarie, un intervento di edilizia residenziale, la ristrutturazione della canonica.

 

Per quel che concerne il solo edificio religioso, invece, si è trattato di un intervento di restauro e risanamento conservativo a cura dell'architetto Alberto Ridolfi di Forlì. La chiesa resta di proprietà della parrocchia ma è stata data in comodato d'uso al comune che potrà utilizzarla come sala per conferenze, concerti, seminari, ovviamente tutti usi compatibili con la sacralità del luogo.

 

Sono stati rifatti ex novo la pavimentazione, il tetto, l'intonaco, l'impianto di riscaldamento. Restano originali l'altare, le panche, gli arredi sacri (fino ad oggi custoditi nella canonica), l'organo anch'esso completamente restaurato. L'intervento è stato co-finanziato dalla Provincia di Rimini e con fondi strutturali DOCUP obiettivo 2.

 

Il pomeriggio sarà allietato dalla Banda di Colbordolo, mentre la Messa delle ore 16 sarà resa ancor più solenne dalla voce del tenore Rolando Ugolini.

 

PROGRAMMA

 

ore 9,00 - Solenne Processione con l'immagine della Madonna del Rosario partendo dalla Chiesa di Santo Stefano

Ore 15,15 - Inaugurazione Chiesa S. Salvatore e taglio del nastro alla presenza delle autorità

Ore 16.00 - Messa solenne cantata con la partecipazione del tenore Ugolini Rolando

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -