Saludecio, presentata la rassegna "800 Festival"

Saludecio, presentata la rassegna "800 Festival"

SALUDECIO - Da ormai un trentennio c'è a Saludecio "800 Festival", una delle prime manifestazioni di rievocazione storica del territorio romagnolo, fiore all'occhiello dell'entroterra riminese. Oggi questa iniziativa, che ha fatto conoscere il piccolo borgo di Saludecio in tutta Italia, ha dato vita a un vero e proprio logo: "800 Festival Eventi", un "marchio di qualità" per tutte le iniziative d'ispirazione ottocentesca che l'Amministrazione comunale organizza nel corso dell'anno.

 

Per il 2010 "L'estate ottocentesca di Saludecio", da giugno ad agosto, mette in programma tre eventi: "Le giornate garibaldine. Aspettando i 150 anni dell'Unità d'Italia", "800 N.N.T. - NeroNotteTeatro" e per finire "800 Festival".

 

Si parte il 12 e 13 giugno con "Le giornate garibaldine. Aspettando i 150 anni dell'Unità d'Italia", una manifestazione che rientra nell'iniziativa del Comune "Garibaldi, un progetto per la città" e che si presenta come il naturale proseguimento di quanto iniziato nel 2007 in occasione del bicentenario della nascita dell'Eroe dei due mondi.

 

Il programma prevede aspetti culturali e di rievocazione storica accanto a proposte musicali e ricreative. Sabato 12 uno dei momenti principali sarà il convegno dal titolo "Con Garibaldi verso l'Unità" a cui seguirà l'inaugurazione estiva della mostra permanente "Garibaldi un mito da riscoprire - Collezione Ottaviani", visitabile presso le suggestive sale delle Ex Carceri mandamentali del palazzo municipale. La Banda musicale Città di Umbertide improvviserà alcune incursioni a sorpresa per proseguire in serata con il Concerto tematico. Sarà "sul campo" anche una rappresentanza del gruppo di rievocazione storica Cannoni e Moschetti di Medole (MN). I portici del Palazzo Municipale ospiteranno alcuni collezionisti di cimeli e memorabilia. Dal tardo pomeriggio sarà possibile fermarsi "A tavola con Garibaldi", con cibi e sapori preparati dalla Pro Loco di Saludecio: una lista di tipici piatti frugali che caratterizzavano le giornate del generale e dei suoi garibaldini. Domenica 13 si apriranno nuovamente al pubblico i banchi dei collezionisti e la mensa garibaldina, mentre la giornata si chiuderà con il Gruppo Bandistico "G. Santi" di Colbordolo che eseguirà un repertorio di famosi brani operistici e verdiani.

 

Il sipario saludecese si alzerà poi su "800 N.N.T. - NeroNotteTeatro", ospite di quel grazioso gioiello che è il Castello di Meleto. Si tratta di un piccolo ma significativo festival dedicato alle atmosfere notturne e alla letteratura del secolo XIX; una vetrina stabile del teatro "noir" nelle sue varie sfaccettature ed espressioni artistiche: dal teatro d'attore al nouveau cirque, dal teatro itinerante al teatro di figura, dalle narrazioni alle sonorità d'ambiente. Tre le serate in programma, dal 16 al 18 luglio (a partire dalle ore 21 fino a mezzanotte), che renderanno protagonista il piccolo centro fortificato. Tanti e interessanti gli artisti che si succederanno, diversi e suggestivi gli angoli in cui gli spettacoli prenderanno forma.

 

Dal 5 al 10 agosto si tornerà indietro nel tempo con la XXVIII edizione di "800 Festival", grande protagonista della rassegna e delle estati romagnole. Come sempre "800 Festival" trasformerà il borgo di Saludecio in un grande e unico palcoscenico a cielo aperto su cui andrà in scena il XIX secolo. Anche quest'anno il file rouge della manifestazione sarà legato alla capitale francese, che grande splendore visse durante quegli anni: infatti il titolo dell'attuale edizione sarà "Bienvenue à Paris!". Questo per confermare e ampliare il progetto pluriennale che prevede di dedicare l'evento ogni anno ad una diversa capitale europea.

 

La manifestazione, conosciuta in tutta Italia e consolidatasi nel tempo, non è mai scontata e presenta nuovi spunti culturali e di intrattenimento. Tante dunque le novità, a partire dalla data, infatti come si può notare, l'evento avrà la durata di sei giorni e non più di quattro, come invece era accaduto negli ultimi anni.

 

Nuovo anche l'allestimento del borgo, che si trasformerà letteralmente nella Parigi del XIX secolo riproponendo, nei diversi scorci suggestivi del centro storico, i quartieri simbolo della capitale europea come Montmartre, Montparnasse, Pigalle, Champs Elysées, Opera, etc.

 

Per fare questo in maniera adeguata (ed ecco un'altra new entry del festival) si è fatto ricorso all'esperienza di due scenografi professionisti, che cambieranno il volto del paese.

 

L'Ottocento parigino sarà dunque riproposto sia nelle forme della tradizione colta e borghese, sia nelle espressioni più popolari e spontanee. Il "Cartellone 800" offrirà musica, prosa, danza, teatro di figura e artisti di strada. Saranno allestite mostre ed esposizioni, si potranno degustare - fra ristoranti, cafè e bistrot - le delizie "dell'Ottocento" e aggirarsi tra i banchi del tradizionale mercatino delle pulci.

 

Ma non finisce qui. Saludecio propone ai suoi visitatori anche due momenti espositivi "permanenti", sempre legati all'800. Da una parte infatti si potrà visitare la mostra "Garibaldi, un mito da riscoprire - La collezione Ottaviani", una esposizione iconografica e documentaria che raccoglie cimeli originali di ogni genere (divise, editti, libri, cartoline, francobolli, monete, gadget, ecc.) legati all'Eroe dei due mondi; dall'altra si potranno ammirare i Murales del borgo, le invenzioni dell'800, oltre 50 opere dipinte sui muri del paese: un policromo e particolare percorso artistico en plain air fra vicoli e piazzette alla scoperta delle invenzioni del XIX secolo. Il tutto realizzato grazie agli artisti di "Genius Loci - Ar.Per.C." diretti da Marisa Russo. Per queste preziose caratteristiche, Saludecio è uno degli elementi di spicco di Assipad - l'Associazione Italiana Paesi Dipinti.

 

 

Info:  Comune di Saludecio tel. 0541.869719/21

U.I.T. tel. 0541 869731, www.ottocentofestivalsaludecio.it

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -