Salute: endometriosi, una perfetta sconosciuta

Salute: endometriosi, una perfetta sconosciuta

Salute: endometriosi, una perfetta sconosciuta

E' una delle cause principali di infertilità nelle donne, ma è ancora una malattia semi-sconosciuta, visto che molte donne non sanno di cosa si tratta. E pensare che l'endometriosi, una malattia cronica e complessa dell'apparato genitale e riproduttivo femminile, colpisce un'italiana su otto, con punte del 50% nelle donne di età compresa tra i 29 e i 39 anni. E 4 donne su 10 colpite da questa malattia diventano infertili con il passare del tempo.

 

Che cosa è l'endometriosi?

Questa malattia, come detto ancora poco conosciuta e sulla quale verrà fatta un'apposita campagna informativa, è una malattia cronica che colpisce le donne e che provoca sanguinamenti interni, dolori lancinanti e infiammazioni. La malattia è originata dalla presenza anomala del tessuto che riveste la parete interna dell'utero, endometrio, in altri organi quali ovaie, tube, vagina o intestino.

 

Ogni mese, sotto gli effetti degli ormoni del ciclo mestruale, il tessuto endometriale impiantato in sede anomala va incontro a sanguinamento, nello stesso modo in cui si verifica a carico dell'endometrio normalmente presente in utero. Tale sanguinamento comporta un'irritazione dei tessuti circostanti, la quale dà luogo a formazione di tessuto cicatriziale e aderenze.


La campagna di comunicazione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quello che non so di me" è la campagna di comunicazione dedicata all'endometriosi, partita il 18 febbraio grazie al Ministero della Salute in collaborazione con la clinica Sant'Andrea di Roma. Sono stati attivati un sito internet (www.quellochenonsodime.it) e un numero verde (800 219992) per ottenere maggiori informazioni sulla malattia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -