Salute, Forlì capitale mondiale della cura del glaucoma

Salute, Forlì capitale mondiale della cura del glaucoma

Salute, Forlì capitale mondiale della cura del glaucoma

FORLI' - A Forlì, il futuro della cura del glaucoma con i massimi esperti mondiali in materia. Venerdì 13 maggio, all'ospedale "Morgagni-Pierantoni", si terrà, infatti, un convegno dedicato alle ultime tecniche diagnostiche e chirurgiche relative a tale patologia. All'assise, organizzata dal dott. Paolo Maria Fantaguzzi, direttore dell'U.O. di Oftalmologia dell'Ausl di Forlì, e dal dott. Roberto Servadei, responsabile del Centro Glaucoma, parteciperanno i nomi più importanti a livello internazionale

 

Trai i present il prof Emerito Roberto Sampaolesi, della Clinica Oculistca di Buenos Aires (Argentina).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'U.O. di Oftalmologia vanta una lunga esperienza nella cura del glaucoma. Uno dei fiori all'occhiello del reparto è, infatti, il Centro glaucoma, che offre trattamenti all'avanguardia sia dal punto di vista chirurgico sia diagnostico. Sotto il primo aspetto, l'U.O. di Oftalmologia di Forlì è in grado di mettere in campo tutte le ultime tecniche di chirurgia mini-invasiva, a partire dalla tecnologia "Trabectome", per la quale è centro di riferimento. Tale tecnica, brevettata dal prof. George Baerveldt, dell'Università della California, è stata presentata per la prima volta in Italia dallo stesso ideatore proprio a Forlì, nel maggio 2010. Sul fronte della diagnosi, il centro è dotato di analizzatori delle fibre nervose gdx e oct-cirrus e di un campo visivo Matrix, frutto di una generosa donazione della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Si tratta di macchinari che consentono una diagnosi molto precoce del glaucoma e quindi un monitoraggio preciso e costante, permettendo un notevole miglioramento delle possibilità terapeutiche per i pazienti. I pazienti glaucomatosi possono quindi contare su un percorso diagnostico che prevede la visita e, se necessario, la sottoposizione a tutti gli esami del caso: campo visivo, Gdx, Oct. L'unità offre, inoltre, sia trattamenti para-chirurgici, come il laser, sia chirurgici, ovvero impianti valvolari, trabeculectomie, ecc. Il Centro glaucoma, nel 2010, ha erogato 1.000 visite, 1.400 Gdx, e 250 campi visivi per il monitoraggio di questa patologia, mentre i trattamenti para-chirurgici sono stati 50 e gli interventi chirurgici 80.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -