Salute, un italiano su due vince la lotta contro il cancro

Salute, un italiano su due vince la lotta contro il cancro

Una persona su due vince la sua lotta contro il cancro. Merito della ricerca, della prevenzione e delle terapie a bersaglio molecolare: dal 1985 ad oggi, infatti, la possibilità di vincere un tumore è aumentata del 15%. La percentuale di sopravvivenza a cinque anni, ad oggi, è infatti del 55% e oltre 1,5 milioni di italiani sono riusciti a sconfiggere il cancro.

 

Sono dati sicuramente positivi quelli presentati a Verona al decimo Congresso nazionale dell'Aiom, l'Associazione Italiana di Oncologia Medica, come conferma il presidente Francesco Boccardo: "La lotta al cancro può progredire velocemente se viene individuata la giusta chiave. E' questa la strada da seguire. La cellula neoplastica spesso resiste a terapie come la chemio o l'ormonoterapia: per sviluppare molecole in grado di superare questo limite occorre conoscere a fondo la molteplicità degli eventi biomolecolari che causano il cancro ma soprattutto i fenomeni che ne alimentano sviluppo e crescita".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

D'accordo anche Marco Venturini, segretario dell'Associazione: "I farmaci a bersaglio rivestono un grande merito nella diminuzione della mortalità, ma c'è da dire che un ruolo importante è rivestito anche dall'informazione e dalla prevenzione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -