Salvagente per Sapro: oltre 13 milioni da enti locali e banche

Salvagente per Sapro: oltre 13 milioni da enti locali e banche

Salvagente per Sapro: oltre 13 milioni da enti locali e banche

Arriva, dopo l'incontro di lunedì mattina a Forlì, tra enti locali e banche, il primo abbozzo di un piano di risanamento per Sapro, la Società per lo sviluppo delle attività produttive. Il salvagente sarà lanciato con finanziamenti a brevissimo termine, per 3,4 milioni, dagli enti locali e per 5 milioni dalle banche. Altri 5 milioni di euro arriveranno, sempre dagli istituti di credito, a fine anno. Il piano sarà presentato all'udienza fallimentare programmata per il prossimo 13 aprile.

 

Con questi finanziamenti si darebbe il tempo alla società di provvedere alla vendita di alcune aree, così da ridurre il debito, che oggi si aggira intorno i 100milioni di euro. Per quanto riguarda la ripartizione dei finanziamenti si rispettano le quote societarie. I Comuni di Cesena e Forlì elargiranno 1milione a testa, la Provincia 500mila euro, come la Camera di Commercio. I Comuni di Bertinoro e Forlimpopoli contribuiranno con 200mila euro a testa. Il resto alle banche.

 

 

Commenti (17)

  • Avatar anonimo di gigi
    gigi

    Opps!: penultima riga del mio post errata "stillidio" corrige "stillicidio" Nessuno è perfetto....

  • Avatar anonimo di gigi
    gigi

    Ieri sera @Vico mi scriveva: "se mi dimostrasse di essere più onesto, più professionale, pù bravo voterei lei senza problemi.." Oggi si sbraccia per tentare di salvare la faccia alle amministrazione di sinistra che hanno governato Forlì ininterrottamente dal dopoguerra a oggi tirando in ballo AUSL (??) e qualità della vita (??). Il problema, Vico, sta tutto in quello che scriveva ieri: chi appartiene ad un partito politico non vota mai il più bravo, il più professionale e il più onesto. Vota chi gli dicono di votare. Punto. Una delle frasi che ho sentito dire più spesso dai nostri beneamati amministratori è sempre stata questa: "E' dei nostri??". Ecco come si giudicano in politica le persone da "collocare". Non in virtù di professionalità, di bravura, di onestà (e aggiungerei di competenza a rivestire il ruolo), ma solo ed esclusivamente perché: è dei nostri!! Oggi poi, con le squadre già fatte (da chi? con quali criteri? con quelli dei valori o con quelli delle appartenenze??) altro che competenze e serietà professionale! Solo amici degli amici, concomitanze e ordini di scuderia. Guardi, io sono pronto a riconoscerle buona fede e leale passione politica, gliene posso anche dare pubblicamente atto: però - per favore - non tenti anche lei di ammansire i suoi concittadini con le solite trite storielle sulle "eccellenze" amministrative della sinistra forlivese! Chi vive e lavora a Forlì da una vita non credo sia più disposto a bersi fandonie sulla buona amministrazione dopo i tanti buchi, buchetti e bucanini di cui anche queste pagine sono quotidianamente piene. Dopo questo stillidio una persona normale dovrebbe cominciare ad avere qualche dubbio, no? A meno che non abbia rendite di posizione da mantenere o favori da restituire.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Non so in quali classifiche la qualità della vita in Romagna è ai primi posti, non certo in quelle del Sole24Ore, per quello che vale https://www.romagnaoggi.it/forli/2009/12/20/146837/ Bisognerebbe citare le fonti (possibilmente non siti di informatica) se si parla di attualità... la gente potrebbe anche credere alle fandonie. Se poi ci si riferisce alla classifica del BIL, che vede la nostra provincia al primo posto, questo nuovo indicatore calcolato secondo il cosiddetto "metodo Sarkozy" non lo prenderei troppo sul serio: è evidente che Sarkozy non ha capito molto di cosa voglia il suo popolo, a giudicare dall'elevato numero di persone che non sono andate a votare in Francia e dal fatto che i pochi che sono andati non l'hanno certo premiato. Ciò premesso, io personalmente in Romagna sto benissimo, quindi chissenefrega del Sole24Ore. La sanità pubblica italiana è generalmente ottima, tra le migliori sanità pubbliche del mondo, ma tra le peggio amministrate, particolarmente in Emilia Romagna. Ai morti non importerà nulla del bilancio, ma ai vivi che devono pagarlo sì. Eh certo, perchè quel passivo qualcuno lo deve sempre pagare, tutto in qualche modo viene sempre pagato con soldi veri e non certo dalle casse del PD... Il fatto che quei soldi arrivino da Roma e quindi non si vedono non significa che poi non verranno scaricati sui vivi, quindi io pretendo una buona amministrazione. Evidentemente in Romagna non si è all'altezza, e visto che qui tutto è PD, con chi dovrei prendermela, con l'oppoosizione che non conta nulla? Faccio anche notare che l'unico motivo per cui la politica sembra prevalere sull'economia è che gioca sporco: se alla Zanussi arrivassero ogni anno soldi freschi dalle tasche dei cittadini, potrebbe anche assumere... Invece deve confrontarsi col mercato, quindi se rimette deve adeguarsi. La politica no: loro hanno un flusso continuo di tasse e imposte, sia che amministrino bene, sia che sperperino, che importa a loro? Facile giocare così.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    certo che le performance della sinistra sono pessime: - ai primi posti delle classifiche della qualità delle vita del Sole24 e Italia Oggi (giornali comunisti) - con una sanità delle migliori del mondo... (quando si è morti del bilancio in attivo non ci se frega molto) - quanto all'effimera vittoria, mi sembra che purtoppo in molti posti sia l'economia a vincere, come alla Zanussi (trecento posti in meno) forse la politica è meglio....

  • Avatar anonimo di Marlene58
    Marlene58

    ...gli uomini della sinistra non si toccano! Ecco l'ennesima prova che questa regola vale eccome nella Romagna rossa! - 100 milioni di debiti alla Sapro - gestione sudamericana delle case popolari - AUSL con debiti da multinazionale ...un podio veramente interessante per una vittoria effimera della politica sull'economia! Bravi, bravissimi e tutti contenti...

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    @Paolo1 Non so quanti debiti le amministrazioni locali (tutte PD quelle di Sapro) abbiano con le banche coinvolte nell'operazione. Evidentemente devono dare loro qualcosa in cambio, pare anche a me un regalo.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @gigi non mi ha punto sul vivo, e mi spiace, non avevo letto che anche lei si riferiva ai francesi... la battuta era riferita al post dopo il suo.... se mi dimostrasse di essere più onesto, più professionale, pù bravo voterei lei senza problemi (ma perchè usa il plurale maiestatis, mica sono nobiile).Può chiedere a Liberamente che sicuramente sa.... quando tutti i DS erano per fare il PD ero 1 dei pochi contrari, non votai Veltroni, ho sempre ricoperto un ruolo da coscienza critica. Non sono e non sarò mai omologato e omologabile. Quando si parla al plurale si generalizza: tutti i politici sono ladri corrisponde a tutti gli italiani sono mafiosi tutti i negri sono sporchi..... è questo il suo criterio di giudizio? Mi spiace , ma non sono d'accordo... continuo a decidere, di volta in volta, se quel politico è un ladro o un cretino, se quell'italiano è un mafioso ecc. e se fossi superficiale metterei nello stesso calderone Fini e Grillo , il popolo viola e qualcuno di quelli che scrivono qui e direi tutti uguali, tutti qualunquisti...

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    e invece riconosco in Massimo Fini un grande intellettuale che stimo e di cui rispetto una scelta che non condivido, non mi piace nel grillismo un eccesso di populismo ( a proposito quelli delle liste 5 stelle tutti onesti a differenza degli altri) , nel popolo viola vedo il meglio che la politica esprima in questo paese, in termini di spinta ideale, tant'è che anche quando il mio partito dichiarava di non aderire alle loro iniziative io c'ero e continuerò a esserci. Spero che abbia di meglio da fare che leggere su internet quello che scrivo.... mi limito a riportarle una parte di un mio intervento su quello che vorrei fosse il mio partito: Dobbiamo riportare i valori al centro dei nostri discorsi, la laicità,e su questo punto passare dai perchè no ai perchè sì, lo stato di diritto, il welfare. Dobbiamo marcare le differenze, perchè per noi, per la nostra storia. se non ci sono le case, non si diciamo che gli extracomunitari hanno meno diritti, facciamo le case per tutti. E lo stesso deve valere per la sanità, per l'istruzione, per le famiglie. Solo così i giovani torneranno ad amare la politica perchè partecipazione, riformismo, primarie, sono metodi e regole che non servono a nulla se dietro non hanno contenuti, sentimenti e passioni. Dobbiamo essere come Pasolini diceva del PCI,un Paese pulito in un Paese sporco, un Paese onesto in un Paese disonesto, un Paese intelligente in un Paese idiota, un Paese colto in un Paese ignorante, un Paese umanistico in un Paese consumistico. Questa è la discriminante, la nostra forza, la nostra differenza. Questo è quello che ho detto al mio partito nel gennaio del 2009 e continua a essere il mio punto di vista su quello che voglio diventi il PD e avrà notato che sono piuttosto testardo..

  • Avatar anonimo di gigi
    gigi

    @vico A proposito di Sapro. Sono ben consapevole che se ci fossi stato io al posto del Direttore di Sapro, tutto sarebbe stato migliore!!! Peccato che invece di un manager con i fiocchi ci abbiate messo un "raccomandato" politico....

  • Avatar anonimo di gigi
    gigi

    @vico che bello vederla punto sul vivo!! Quando ci sono problemi come quelli dei vostri politici e dei vostri amministratori locali incapaci (o peggio!!) a voi non rimane altro che buttarvi sulle offese personali (guardi che è stato lei ad evocare per primo "stupidi" e "cretini" rispondendo al mio post su quanto avvenuto in Francia..) D'altra parte ormai vi siete talmente resi conto di non essere meno ladri voi di quelli di destra che preferite glissare o arrampicarvi sugli specchi con improbabili e incomprensibili ragionamenti. A differenza di lei io sono invece convinto che i "politici di professione" e "gli apparati di partito" abbiano fatto il loro tempo. Che mi dice dell'astensionismo predicato da Massimo Fini, dei grillini e del popolo viola? Tutti cretini anche li??

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @signor gigi sono convinto che i cretini siano diffusi percentualmente tra tutti i partiti, compreso quello dei "non votanti" . Non so se io rientri nei diecimila o ci rientri lei. Su questo possiamo avere opinioni diverse.... o devo darle ragione su questo o sul fatto che i politici sono tutti ladri o incapaci e devono andare affanc.... (dimenticava forse che anche lei e io in questo momento facciamo politica) e chi la pensa diversamente si può coprire di insulti? Ognuno la pensi come vuole.... rimane il fatto che forse i cornuti e mazziati stavolta sono quelli come lei ... perchè se quelli che ci sono non le vanno bene non sarà insultando , pagando e non votando che li cambierà ... e me ne dispiace perchè se usasse le sue energie in maniera più costruttiva forse anche Sapro sarebbe migliore. Saluti , bello

  • Avatar anonimo di gigi
    gigi

    @vico Scusi signor vico ma non ho capito il senso della sua citazione. Visto che lei, per sua stessa ammissione appartiene al Pd, il quale PD è notoriamente un partito politico, voleva forse informarci che uno dei "diecimila cretini" è proprio lei??

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    "Il resto alle banche" Le banche saranno contentissime di fare credito, ma a che prezzo? con nuove ipoteche? in caso di fallimento saranno loro ad incassare delle aste fallimentari, non certo i soci.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    @Vico Quella citazione gliel'ha rivolta (a lei e al suo partito) un utente al commento n.26 di questa notizia https://www.romagnaoggi.it/bologna/2010/2/27/153130/ Sia più originale, questa notizia di Sapro è interessante e istruttiva, magari la legga e ci dica cosa ne pensa.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Uno stupido è uno stupido. Due stupidi sono due stupidi. .... Diecimila cretini sono un partito politico." Franz Kafka Bella vittoria in Francia......

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    @gigi Sono d'accordo con lei sotto ogni aspetto, dallo sconcerto nel vedere che per creare liquidità a una società pubblica inutile (che ha sperperato milioni) utilizzano altri soldi pubblici, alla gioia nell'aver visto in Francia la mia parte politica (quella che a votare per non va) essere maggioranza assoluta con più del 50%. Sa cosa? Qualcuno ora dirà che sono i cittadini a non capire che è giusto andare a votare, e che è per il loro bene! Che anzi, sono dei qualunquisti, se dicono che tanto, chiunque vinca, ruba loro dei soldi. Lei cosa risponderebbe? Io degli insulti. Se si facessero pagare gli sperperi solo da quelli che li hanno votati, ne creerebbero meno, di questi mostri statalizzati.

  • Avatar anonimo di gigi
    gigi

    @ vico @ LiberaMente .. e tutta la compagnia chattante.. Detto fatto!! Qualcuno ha fatto un buco milionario (a pensar male come fa il divo Giulio qualcuno si è riempito le tasche con i nostri soldi, a pensar bene come minimo hanno messo degli incompetenti a gestirli!) e chi paga??? Di nuovo il cittadino idiota! E come paga?? Di nuovo attraverso soldi pubblici (Enti pubblici!!) e con altri soldi pubblici (Banche!! a cui il Governo ha appena rimpiguato le casse con la scusa di superare la crisi!!) Cari politici italiani di tutti i colori e di tutte le sfumature: "andate affanc...!!" Spero che a votare a fine mese si ritrovino solo quei quattro gatti imberrettati e catechizzate da destra , sinistra, centro e semicentro, e che i cittadini con le palle fracassate prendano l'esempio dai francesi e facciano capire, una volta per tutte.. CHE E' ORA DI FINIRLA!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -