San Clemente, premio di poesia dialettale e zirudela romagnola

San Clemente, premio di poesia dialettale e zirudela romagnola

SAN CLEMENTE - Ad un mese esatto dalla consegna delle opere, sabato 28 maggio alle 21 presso la sala polivalente di Sant'Andrea in Casale, si terrà la premiazione della diciannovesima edizione del Concorso di poesia dialettale e zirudela romagnola dedicato a Giustiniano Villa, poeta-ciabattino nato a San Clemente. Una serata in poesia con gli autori che consentirà ai partecipanti al concorso di recitare le loro opere. Interverranno inoltre Francesco Tonti del gruppo teatrale "I scalcined" e l'autore Umberto Carlini.

 

Numerosi, in questa edizione del premio, i nuovi concorrenti arrivati da tutta l'Emilia Romagna ma anche dalle Marche. In totale sono pervenute 32 poesie e 21 zirudele le quali sono state esaminate da un'autorevole giuria, presieduta dal professor Piero Meldini, che ha valutato dettagliatamente tutte le opere arrivando a decretare i vincitori.

 

Per la sezione poesia si è classificato primo Bruno Zannoni di Ferrara con la poesia "Sflézan" (Scintille), secondo classificato Giorgio Balestra di Roncofreddo con "Da furistir", terzo classificato Luciano Fusconi di Cervia con "Un urganen"; per la sezione zirudele ha vinto Franco Ponseggi di Bagnacavallo con "L'effetto serra". Al primo classificato di ogni sezione sarà assegnato un premio del valore di 250 euro.

 

Alla fine della serata verrà offerto un piccolo rinfresco. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -