San Lazzaro: campi elettromagnetici, situazione tranquilla

San Lazzaro: campi elettromagnetici, situazione tranquilla

SAN LAZZARO - La giornata di mercoledì 20 gennaio è stata dedicata alla misura dei campi elettromagnetici a radiofrequenza sul territorio comunale di San Lazzaro, grazie ad una iniziativa promossa  dal Consorzio Elettra 2000 in collaborazione con il Comune che, su richiesta del Vicesindaco, dott. Giorgio Archettti , ha aderito alla campagna itinerante di comunicazione e monitoraggio campi elettromagnetici ad alta frequenza ed ha richiesto il passaggio dei tecnici e l'effettuazione delle misure per controllare la "situazione" nel territorio.  La campagna, più che una verifica dei livelli di campo, attività di cui si occupa l'ARPA, voleva essere una campagna di comunicazione con effettuazione di misure sul campo. I siti monitorati infatti, non sono siti sensibili o segnalati come problematici, ma aree di aggregazione sociale, come le Piazze, le Chiese e i parchi pubblici.


Sono state effettuate un totale di 14 misurazioni. Tutte le misure effettuate hanno dato risultati decisamente tranquillizzanti; i valori sono infatti tutti  ampiamente al disotto del limite imposto dalla normativa italiana per la esposizione ai campi elettromagnetici nelle zone residenziali che è pari a 6 V/m.

La campagna di misure è partita dalla sede Municipale di Piazza Bracci, dove lo strumento ha misurato un valore LOW, ciò significa che il campo elettrico presente nella zona è così basso da non essere percepito nemmeno dallo strumento che ha una soglia pari a 0,30 V/m, analogo valore lo si è trovato anche all'interno del Parco 2 Agosto, in piazzetta Repubblica, in via Jussi, all'ingresso della Galleria Commerciale Cicogna, sul sagrato della Chiesa della Cicogna, sul Sagrato della Chiesa di Pizzocalvo e Idige, all'ingresso del Museo Donini e sul sagrato della Chiesa di Ponticella. Valori di poco superiori alla soglia strumentale sono stati trovati in via Kennedy all'ingresso della piscina (0.48 V/m), nella piazzetta di fronte a via Torreggiani (0.30 V/m), nel parcheggio della Coop Emilia in via Martiri delle Foibe (0.46 V/m), nel nuovo spazio pubblico di via Caselle incrocio via Martiri delle Foibe (0.38 V/m). Il valore più elevato di tutta la campagna di misura (0.63 V/m) è stato riscontrato presso l'ingresso del Museo Donini in via Fratelli Canova.

Sulla base di quanto misurato nel corso di questa campagna è possibile dire che la situazione a San Lazzaro, per quanto concerne le aree residenziali e le zone di aggregazione,  è decisamente tranquilla. I livelli di campo rilevati sono molto al disotto del limite di 6 V/m imposto dalla normativa italiana per le zone a tipologia residenziale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -