San Leo, conferenza sull'anticlericalismo

San Leo, conferenza sull'anticlericalismo

SAN LEO - Le conferenze promosse dall'Accademia Internazionale Umana di Leo e Marino diventano sempre più appassionanti e avvincenti: quella di venerdì 4 giugno, alle 21 a Palazzo Mediceo, dal titolo "Clericalismo - anticlericalismo: un binomio discutibile?", susciterà sicuramente qualche riflessione!

Il relatore, Paolo Gambi che definisce sé stesso "un modesto scrittore", "un intellettuale di provincia" e "anticlericale ratzingeriano" è in realtà un giornalista giovane ma alquanto noto, specialmente in Romagna: gran penna del quotidiano "La Voce di Romagna", direttore onorario del "The Catholic Herald", autore e conduttore televisivo, blogger e laico cattolico appassionato - la sua ultima fatica di scrittore, in fase di pubblicazione, si intitolerà infatti "Quello che i preti non dicono - da Gesù a Papa Benedetto, tracce di cattolicesimo anticlericale". Sarebbe troppo facile collocare Gambi nella scia di coloro che, con le ultime vicende della chiesa cattolica, si schierano contro tutti e tutto e professano o un anticlericalismo dell'ultima ora, o lo stesso sentimento risultante però da antiche ideologie mai del tutto sopite, dettate da livore. Al contrario, la sua provocazione è di tutt'altro stampo: "amando molto la chiesa, si può arrivare ad essere anticlericali per amore?".

 

Dopo illustri relatori, giornalisti, scrittori, testimoni, che provengono da tutte le sfaccettature del pensiero laico e cattolico come Alessandro Meluzzi, Pietro Caruso, Frate Fuoco, Raffaele Iannuzzi, Suor Maria Gloria Riva, Paolo Gambi invita a saperne di più e fare luce su un interrogativo che, soprattutto ultimamente, coinvolge moltissimi onesti cattolici. per comprendere che accade fra gerarchie e assemblea dei credenti, l'appuntamento è a San Leo.

 

Come tutti gli incontri organizzati da AIULM (Accademia  Internazionale Umana di Leo e Marino) organizza nella città Leontina, anche la conferenza di venerdì si svolgerà a Palazzo Mediceo alle ore 21, a ingresso gratuito e aperta a tutti.

 

 

Per informazioni e prenotazioni:

Ufficio Turistico IAT - Tel. 0541-926967 Fax 0541-926973 - Numero Verde 800 553800

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -