SAN MARINO - Attività intensa per la Camera di commercio

SAN MARINO - Attività intensa per la Camera di commercio

SAN MARINO - Giornate ricche di impegni per la Camera di Commercio di San Marino: si è infatti svolta ieri l’assemblea dei soci che ha approvato all’unanimità il bilancio 2006 sottolineando l’importanza delle tante attività sviluppate fino ad oggi.

Approvato anche il bilancio previsionale per l’anno 2008 che prevede l’incremento delle attività in settori strategici come l’organizzazione di missioni all’estero con le imprese di tutti i settori (industria, commercio, turismo e agricoltura) al fine di agevolare i rapporti commerciali ed economici con operatori stranieri. Inoltre verrà ampliata l’offerta di seminari formativi con consulenti di paesi stranieri tenendo conto delle necessità delle imprese locali, la tenuta di vari registri, l’attività di certificazione e lo sviluppo di progetti di interesse pubblico per l’ammodernamento del sistema economico.


Queste ed altre attività si aggiungono a quelle già consolidate negli anni precedenti nelle aree: editoriale, formativa, qualità e imprenditoria giovanile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è invece svolto oggi l’incontro formativo “I Balcani: elementi di attrattività per l’internazionalizzazione delle imprese” presso il Grand Hotel Primavera organizzato dall’Area Internazionalizzazione della Camera di Commercio di San Marino nell’ambito del Club_Estero sulle problematiche che si devono affrontare per internazionalizzare la propria azienda. Per questo appuntamento, il secondo di cinque organizzati volgendo lo sguardo all’estero, si è scelto di approfondire gli aspetti tecnico-pratici riguardanti Bosnia, Bulgaria, Croazia, Romania e Serbia. In modo particolare si è voluto tenere conto delle diverse forme di ingresso in questi paesi e delle leggi, scritte e non, che ne regolano l’attività. Per relazionare su questi ed altri problemi fondamentali che spaventano chi cerca possibilità di business fuori dai confini nazionali e chi rivolge ampie attenzioni ai mercati esteri, sono intervenuti due esponenti di Informest, il Centro di Servizi e Documentazione per la Cooperazione Economica Internazionale. Il dott. Simone Sossella e il dott. Giuliano Russo, responsabili del servizio di assistenza e consulenza alle imprese, hanno fornito informazioni e risposte ai dubbi e alle aspettative delle tante aziende presenti. Dubbi riguardanti per la maggior parte dei casi le difficoltà di approcciarsi con realtà totalmente diverse dalla nostra e che sono regolate da leggi e consuetudini differenti dalle nostre . Si è voluto quindi fornire quelle conoscenze di base per trasformare l’internazionalizzazione da un salto nel buio ad un’ ottima opportunità di business.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -