San Marino, primo giorno di scuola per 650 studenti

San Marino, primo giorno di scuola per 650 studenti

SAN MARINO - Primo giorno di scuola, oggi, per i 650 alunni delle Scuole Secondarie Superiori di San Marino. La campanella di inizio del nuovo anno scolastico ha chiamato a raccolta al Teatro-Cinema Turismo oltre 650 ragazzi, che per una mattinata hanno giocato il ruolo dei professori. Al loro posto, nei banchi, sul palcoscenico, sei adulti da interrogare. Argomento della verifica orale: come la scuola può aiutare a costruire i propri sogni e a realizzare obiettivi di valore nella propria vita. I primi a salire sul palco nella veste del tutto inedita di studenti il Segretario di Stato all'Istruzione, Romeo Morri, e la Preside delle Scuole Secondarie Superiori, Maria Luisa Rondelli. Dopo aver dato lettura del messaggio di augurio pervenuto dagli Ecc.mi Capitani Reggenti, la Preside ha indirizzato un suo personale saluto alla platea per l'inizio del lavoro annuale: un cammino che coinvolge studenti, insegnanti, famiglie e istituzioni, le cui fatiche sono tese al conseguimento di obiettivi futuri importanti, e dove l'impegno e la responsabilità educativa degli adulti devono misurarsi con la capacità di trasmettere sempre nuovi stimoli e infondere passione per lo studio.

 

Il Segretario di Stato Morri ha definito eccellente lo stato di salute della Scuola sammarinese, in rapporto al circondario e sulla base dei risultati scolastici raggiunti dai nostri giovani. Parole di elogio anche per il personale docente: una categoria preparata e disponibile a crescere sul piano formativo. Ha poi ribadito la volontà dell'Esecutivo di continuare a investire nella Scuola e adoperarsi affinché ai giovani diplomati sammarinesi siano riservati dei posti per l'accesso agli atenei italiani a numero chiuso. Morri ha infine espresso l'augurio che la lingua inglese, e l'approfondimento delle lingue straniere in generale, possano avere il giusto peso in una società dove le opportunità di lavoro nel villaggio globale sono necessariamente legate alla conoscenza di ulteriori lingue oltre alla propria.

 

Sul palco, a testimonianza di un percorso scolastico e professionale riuscito, la cantante Monica Hill, il baritono Luca Grassi, due componenti del gruppo musicale dei Miodio, una giovane imprenditrice e anche due neo-diplomati presso il liceo sammarinese. Ognuno di loro ha portato la propria personale esperienza, motivata da una forte determinazione e fiducia nelle proprie capacità. L'individuazione di obiettivi chiari, così come studiare e impegnarsi affinché le potenzialità e i talenti possano emergere e quindi essere coltivati, sono i suggerimenti arrivati dai protagonisti sul palco. Ma anche l'umiltà e la tenacia, la curiosità e il senso critico, la passione nelle cose che si fanno, quali presupposti essenziali per ogni progetto di vita.

 

Un modo davvero originale ed apprezzato dagli studenti per inaugurare il nuovo anno scolastico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -