San Marino, vertice tra i Reggenti e Berlusconi: "Progetti di sviluppo comuni"

San Marino, vertice tra i Reggenti e Berlusconi: "Progetti di sviluppo comuni"

Foto di rito per il premier Silvio Berlusconi ed i Capitani Reggenti

ROMA - Vertice tra Italia e San Marino venerdì mattina a Roma. I Capitani Reggenti della repubblica, Francesco Mussoni e Stefano Palmieri, hanno incontrato il Presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi, a Palazzo Chigi. L'incontro, si apprende da fonti del governo sammarinese, si è svolto "in un clima di grande cordialità". Al vertice hanno partecipato anche il sottosegretario alla presidenza del consiglio, Gianni Letta, e il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti.

 

> GALLERIA FOTOGRAFICA

 

La Reggenza di San Marino era accompagnata dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Antonella Mularoni. Da entrambe le parti è stata manifestata la volontà di intensificare i rapporti di amicizia sincera e di buon vicinato che da sempre caratterizzano le relazioni fra i Italia e San Marino.

 

E' stato poi ribadito che "le residue difficoltà e le problematiche ancora aperte vanno risolte al più presto attraverso un dialogo che consentirà di eliminare le criticità e di trovare le adeguate soluzioni nel reciproco interesse".

 

Sia da parte sammarinese che italiana, inoltre, "si è voluta riconoscere l'importanza di una rapida conclusione di questa fase per poter poi costruire insieme comuni progetti di sviluppo quali il parco scientifico-tecnologico, l'utilizzo dell'aeroporto di Rimini-San Marino e l'evoluzione della collaborazione in campo radio-televisivo".

 

Da parte sammarinese è stato ribadito il massimo impegno, "dimostrato peraltro nei fatti", precisa la Reggenza, a proseguire sulla strada dell'adeguamento agli standard internazionali e della collaborazione fra Stati ed è stata ricordata la significativa intesa siglata ieri a San Marino, quale concreta dimostrazione di questo nuovo corso intrapreso dalla Repubblica.

 

La Reggenza e il Segretario Mularoni hanno anche espresso l'auspicio di una rapida sottoscrizione dell'Accordo bilaterale contro le doppie imposizioni fiscali e del successivo espletamento delle procedure di ratifica delle intese che consentiranno così l'avvio di una nuova, costruttiva fase nelle relazioni fra i due Paesi.

 

L'incontro si è concluso con il reciproco impegno ad incontrarsi al più presto per definire ogni residua questione e con l'invito della Reggenza al Presidente Berlusconi a visitare ufficialmente la Repubblica di San Marino.

 


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -