San Piero in Bagno: accordo raggiunto sul futuro dello stabilimento La Perla

San Piero in Bagno: accordo raggiunto sul futuro dello stabilimento La Perla

San Piero in Bagno: accordo raggiunto sul futuro dello stabilimento La Perla

SAN PIERO IN BAGNO - Accordo siglato per uscire dalla crisi dello stabilimento La Perla di San Piero in Bagno. L'accordo, siglato da proprietà, sindacati, Enti Locali (Comune, Provincia e Regione) e associazioni di categoria (Confindustria), prevede un comune percorso finalizzato all'utilizzazione e all'applicazione degli ammortizzatori sociali, come la cassa integrazione straordinaria, per i lavoratori del polo produttivo romagnolo del gruppo La Perla.

 

L'intesa stabilisce che la cassa integrazione straordinaria sarà utilizzata al più tardi a partire dal prossimo 23 marzo 2009, per un numero massimo di 102 lavoratori a zero ore, esclusi gli addetti allo spaccio aziendale ed i lavoratori a domicilio, per i quali l'Azienda intende adottare altri provvedimenti.

 

Entro 10 giorni dalla firma dell'accordo sindacale, le parti attiveranno la richiesta di utilizzo della cassa integrazione straordinaria per la durata di 24 mesi con le modalità che si individueranno attraverso verifiche tecniche anche congiunte con la Regione Emilia-Romagna e il Ministero del Lavoro.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Riteniamo davvero fondamentale, per tutti i lavoratori e le lavoratrici, l'accordo programmatico firmato ieri sera in Regione, sullo stabilimento La Perla di Bagno di Romagna; tanto più poiché si tratta di un risultato per nulla scontato in partenza - affermano i consiglieri comunali del Pd Damiano Zoffoli e Paolo Lucchi, assieme alla presidente del consiglio regionale, Monica Donini -. La situazione di crisi economica che abbiamo di fronte, purtroppo, è seria anche per il territorio della nostra Provincia; ma aver impedito i licenziamenti improvvisi prospettati, e aver ottenuto l'uso degli ammortizzatori sociali per due anni e un impegno comune per ricercare, nei prossimi mesi, soluzioni alternative per l'occupazione, è sicuramente un buon risultato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -