San Piero in Bagno, iniziati i lavori di riqualificazione di via del Teatro e via Carducci

San Piero in Bagno, iniziati i lavori di riqualificazione di via del Teatro e via Carducci

San Piero in Bagno, iniziati i lavori di riqualificazione di via del Teatro e via Carducci

Lunedì sono iniziati i lavori per la riqualificazione di due vie interne di San Piero in Bagno per un importo totale di 160mila euro, il 70% dei quali erogati dalla Comunità Montana, a valere sul fondo montagna regionale, e il 30% con fondi propri dell' Amministrazione Comunale. Si tratta di un progetto composto da due tipi diversi di intervento. Il primo è una ristrutturazione  (compresa la posa dei sottoservizi) della Via del Teatro.

 

I lavori riguardano il tratto compreso dall'angolo del Teatro Garibaldi, in Via Cavour a Via Tino Corzani, nonché della posa della pavimentazione in pietra di due tipi. Il secondo, nella soprastante via Carducci, situata alle spalle di P.zza  Allende, consiste in un rifacimento dell' asfaltatura, nella riqualificazione della pubblica illuminazione con la sostituzione degli attuali corpi illuminanti, oltrechè la predisposizione per una circolazione  automobilistica più ordinata e sicura.

 

Il progetto esecutivo dell'opera è redatto dallo studio degli ingegneri Marini e Mastroianni; responsabile unico del procedimento è il responsabile lavori pubblici Lorenzo Bianchini, coadiuvato dai geometri Vecci e Valgiusti. L'appalto è affidato alla CLAFC di S.Piero in Bagno e i tempi per il completamento delle opere sono preventivati  entro il Luglio di quest'anno.

 

" E' questo un altro dei tasselli per la riqualificazione dei centri storici dei nostri paesi e delle loro vie più caratteristiche che va a posto- afferma Giona Simoni, assessore ai lavori pubblici - e ciò non è certo senza sforzo, sia finanziario che progettuale che  operativo. Per fortuna abbiamo potuto recepire  importanti contributi  e convergenze con altri enti e soggetti, tipo la Comunità Montana ed anche Hera (per quanto riguarda parte dei sottoservizi). E' questa del resto la strada da seguire anche per il futuro, specie in tempi come questi, assai avari di soldi e zeppi invece di normative vieppiù obbligatorie e vincolistiche."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -