Sanità: liste d'attesa, Vecchi (An-PdL) interroga la Regione

Sanità: liste d'attesa, Vecchi (An-PdL) interroga la Regione

BOLOGNA - Alberto Vecchi (an-pdl) ha rivolto una interrogazione alla Giunta per sapere se la Regione è a conoscenza dei gravi problemi della lista d'attesa per le persone che richiedono un trapianto di fegato. Vecchi, in particolare, domanda perché l'assessore Giovanni Bissoni e la dirigente dell'assessorato rispondono ai cittadini con evidenti patologie che i tempi di attesa per il trapianto di fegato sono circa 1,5/2 anni lasciando speranze ai malati quando invece il direttore del Centro Nazionale per i Trapianti afferma che sì "responsabilità della gestione della lista compete alle Regioni ", ma che "non è possibile assicurare il trapianto a tutti pazienti in lista".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consigliere, ricordando il caso di una signora, residente a Sasso Marconi, che pur essendo in lista di attesa da ben cinque anni nella clinica Chirurgica II di Bologna "non ha ancora potuto usufruire del trapianto in quanto da quando è cambiata la direzione del reparto è stato cambiato il "Meld" che sembra non comportare più la rottura delle varici esofagee (patologia della signora)", domanda alla Giunta "perché, vista l'evidente contraddizione, ai pazienti non viene detta la verità soprattutto che la scelta e la responsabilità di quanto accade è della Regione che ha deciso di mettere in coda la casistica di questa signora nonostante questa patologia comporti quotidianamente rischi gravissimi dovuti a improvvise e non prevedibili emorragie che possono causare la morte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -