Sanità, Piva: "Riduciamo le liste d'attesa"

Sanità, Piva: "Riduciamo le liste d'attesa"

Nella seduta odierna dell'Assemblea Legislativa regionale dedicata all'assestamento del bilancio, il Presidente della Commissione regionale "Politiche per la salute e politiche sociali" Roberto Piva, ha insistito molto sull'impegno della Regione verso la riduzione delle liste d'attesa. "Lo sforzo finanziario della Regione Emilia-Romagna in sanità - dichiara Roberto Piva - previsto nell'assestamento di bilancio prevede una manovra di 60 milioni di euro, ai quali si aggiungono le risorse destinate al sociale".

 

"In particolare - continua Piva - vengono stanziati 10 milioni di euro a favore delle ASL che dovranno entro il 20 ottobre presentare i programmi attuativi aziendali per abbattere le liste d'attesa per le visite specialistiche secondo le indicazioni regionali: tutte le visite e gli esami specialistici devono essere garantiti, entro i tempi previsti dalla normativa regionale a partire dal momento della prenotazione (30 giorni per le prime visite programmabili, 60 giorni per le prime indagini diagnostiche programmabili, 7 giorni per visite ed esami urgenti differibili, 24 ore per visite ed esami urgenti). "

 

La manovra di bilancio prevede l'esenzione del ticket per minori adottati e in affido e lavoratori colpiti dalla crisi. Per l'assistenza farmaceutica è prevista l'erogazione gratuita dei farmaci di fascia C alle famiglie indigenti individuate dai Servizi Sociali dei comuni. La spesa destinata a riguardo è stimata in 1 milione e 500.000 euro per il mancato gettito dei ticket e 500.000 euro per i farmaci in fascia C. Si conferma, come approvato in Commissione regionale "Politiche per la salute e politiche sociali", l'estensione dello screening per il tumore del seno dai 45 ai 74 anni, finora riservato alle donne dai 50 ai 69 anni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -