Sanità, tempi di attesa infiniti per i malati di tumore

Sanità, tempi di attesa infiniti per i malati di tumore

Sanità, tempi di attesa infiniti per i malati di tumore

Tempi di attesa record per l'oncologia. In aumento i tempi di attesa per gli esami diagnostici, le visite specialistiche e gli interventi chirurgici. La preoccupante situazione è messa in luce nel Rapporto PIT Cittadinanzattiva-Tribunale dei Diritti del Malato, dal titolo 'Diritti non solo sulla carta'. Si parla di 340 giorni per un'ecografia all'addome, 220 per una Tac, per un intervento di chirurgia generale 1 anno e e di ortopedia 18mesi.Le attese crescono anche privatamente.

 

Questa problematica rappresenta il 15% delle motivazioni di ricorso al Tribunale dei Diritti del Malato. Nel 2009 il 27,3% delle segnalazioni ha riguardato l'ecografia addominale. Ma per le visite specialistiche la maglia nera tocca all'oncologia. Chiaramente una situazione allarmante, "avere la sensazione che il tumore possa attendere anche più di un anno per una visita di controllo dopo un melanoma", dice il rapporto.

 

Tempi di attesa molto alti anche per le visite in ginecologia ed ostetricia "segno che le future mamme sono impossibilitate ad accedere in tempi utili a visite di controllo presso il Servizio pubblico e sono costrette a rivolgersi, come ormai risaputo, a professionisti privati".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -