Sanità, Villani (PdL): "No all'esenzione ticket per stranieri irregolari"

Sanità, Villani (PdL): "No all'esenzione ticket per stranieri irregolari"

"La Giunta regionale dell'Emilia-Romagna chiarisca di non voler seguire l'esempio di Puglia e Toscana per l'estensione di tutti i servizi sanitari a titolo gratuito a tutti gli stranieri irregolari". È quanto chiede in un'interrogazione presentata in Regione, Luigi Giuseppe Villani  (fi-pdl) con riferimento ai provvedimenti delle due Regioni citate, le quali - informa - "hanno recentemente stabilito l'esenzione dalla compartecipazione alla spesa farmaceutica di tutti i cittadini extracomunitari, degli europei irregolari e dei rifugiati politici con protezione umanitaria che, privi di risorse economiche, indipendentemente dalla loro età, sono presenti sui territori regionali e su nazionale, ma non sono in regola con le norme relative all'ingresso e al soggiorno in Italia".

 

A parere del consigliere si tratta di "provvedimenti puramente demagogici e propagandistici", il cui effetto sarà di aumentare la spesa sanitaria in quelle Regioni. Il che - sottolinea ancora l'esponente di fi-pdl - "comporterà degli squilibri nel finanziamento dei sistemi sanitari regionali da parte dello Stato", in un periodo di crisi in cui si fa sempre più fatica a reperire risorse economiche. Il tutto "a discapito degli utenti italiani e stranieri irregolari".

 

Villani sollecita pertanto l'esecutivo regionale a sollevare, nell'ambito della Conferenza Stato Regioni, il problema dell'aumento della spesa sanitaria connessa ai citati provvedimenti regionali "affinché gli stessi siano revocati a vantaggio dell'equilibri nel finanziamento da parte dello Stato dei Sevizi sanitari regionali"

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -