SANITA' - Corradi (Lega): norme uniformi per codici in uscita dal Pronto soccorso

SANITA' - Corradi (Lega): norme uniformi per codici in uscita dal Pronto soccorso

BOLOGNA - Roberto Corradi ha presentato un'interrogazione sui problemi aperti dalla norma della finanziaria che applica il ticket ai pazienti dimessi dal Pronto soccorso con "codice bianco". La classificazione attraverso 4 codici(bianco, verde, giallo, rosso), precisa Corradi, risale ad un accordo siglato nel 2001 tra Stato e Regioni e riguarda i pazienti in entrata nelle strutture ospedaliere; attualmente- aggiunge- non esiste invece una classificazione ufficiale, precisa, dettagliata ed univoca, delle varie patologie per definire la classificazione dei pazienti in uscita.


Questa assenza di uniformità nella valutazione dei codici in uscita, puntualizza l'esponente della lega, potrebbe dar luogo ad una disparità di trattamento a danno di malati residenti in Regioni diverse, alcune delle quali potrebbero essere più permissive di altre e trasformare un codice bianco in entrata in un codice verde al momento della dimissione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Corradi chiede pertanto alla Giunta regionale se l'assenza di una classificazione omogenea non rischia di trasformarsi in una fonte di disuguaglianza per i cittadini al momento del pagamento dei 25 euro di ticket e chiede se l'Emilia -Romagna è favorevole all'adozione a livello nazionale di un'identificazione ufficiale dei codici per i pazienti dimessi dalle strutture di pronto soccorso o dai dipartimenti di emergenza ed accettazione. Infine, il consigliere vuole sapere se la Regione ritiene che l'introduzione dei ticket per il pronto soccorso possa rappresentare una lesione delle prerogative regionali in materia sanitaria.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -