SANITA' - Forza Italia, una risoluzione a favore dei medici specializzandi

SANITA' - Forza Italia, una risoluzione a favore dei medici specializzandi

BOLOGNA - Luigi Giuseppe Villani e Gianni Varani, del gruppo assembleare di forza italia, hanno presentato una risoluzione, nella quale si impegna la Giunta regionale ad attivarsi affinchè al più presto sia garantita l'applicazione per i medici che frequentano le scuole di specialità dei contratti di formazione specialistica, secondo quanto prevede l'accordo sottoscritto un anno fa e riconoscendo ad essi le idonee tutele e garanzie che consentano loro di prestare adeguatamente la loro attività.


In numerose università d'Italia, tra le quali anche quelle di Parma, Ferrara e Bologna, evidenziano i consiglieri, i medici che frequentano le scuole di specialità hanno proclamato forme di protesta e di astensione dal lavoro, in quanto non conoscono, ad un anno di distanza dalla sottoscrizione dell'accordo per l'applicazione nei loro confronti di contratti di formazione specialistica e del relativo trattamento economico, la tempistica per l'applicazione di questi contratti. Contratti che, aggiungono gli esponenti azzurri, non prevedono un semplice aumento della remunerazione, ma riconoscono l'importanza dell'impiego dei medici specializzandi nelle strutture sanitarie pubbliche, garantendo loro assicurazioni per infortuni, rischi professionali e responsabilità civile, copertura sanitaria, giorni di malattia e congedi per maternità, tutele delle quali fino ad ora ingiustamente non hanno goduto, essendo solo remunerati con borse di studio di circa 800 euro mensili.


Ma anche tali remunerazioni non sono più erogate dal 1° novembre scorso, data a partire dalla quale i medici specializzandi dovrebbero essere pagati sulla base dei contratti di formazione specialistica, che però non sono applicati. Poichè in assenza dei contratti, gli specializzandi non hanno alcuna garanzia assicurativa per la loro attività, sia per infortuni, che per responsabilità civile, nella risoluzione si chiede anche l'impegno della Giunta, affinchè sia attuato il 'Protocollo d'Intesa sulla Formazione Specialistica dei Laureati in Medicina e Chirurgia', sottoscritto dai rettori delle Università di Bologna, Parma, Modena e Ferrara e dal presidente della Regione Emilia-Romagna nell'ottobre del 2006, con particolare riferimento alle coperture assicurative. Il protocollo, infatti, prevede l'applicazione agli specializzandi di queste e di diverse altre misure, conseguenti alle numerose modifiche normative sulle loro condizioni lavorative intervenute dopo la sottoscrizione del precedente protocollo di intesa nel febbraio del 2000.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -