Sant'Agata: Lega Nord, parte l'istruttoria del Ministero sul blitz dei carabinieri

Sant'Agata: Lega Nord, parte l'istruttoria del Ministero sul blitz dei carabinieri

Il mionistro Alfano

RAVENNA - "Il ministero della Giustizia ha attivato i propri uffici per acquisire tutti gli elementi utili al fine di un'istruttoria sui fatti". Lo riferisce il deputato della Lega nord, Gianluca Pini, che ha portato a Roma la vicenda delle liste elettorali di Sant'Agata sul Santerno, il piccolo paese in provincia di Ravenna, dove il sindaco ha esposto denuncia paventando irregolarità nella raccolta delle firme per il candidato sindaco della Lega Nord Traversa.

 

Per l'esposto il Pd avrebbe aiutato la raccolta firme, contro l'attuale sindaco, allora candidato, di una lista civica di centro-destra. Secondo Pini, la risposta del ministero alla sua richiesta e' "molto positiva": ora valutera' "l'abnorme e spropositato impiego di risorse di uomini e mezzi" per un'indagine relativa a un reato "depenalizzato con la legge 61-2004, norma poi parzialmente cassata dalla sentenza della Corte costituzionale 394-2006".

 

Pini se la prende con un blitz di venti carabinieri, effettuato all'alba, nelle abitazioni di diversi sottoscrittori delle liste della Lega Nord. E' raro "che il ministero avvii un'istruttoria su fatti  relativi a un fascicolo aperto", spiega soddisfatto il parlamentare leghista. "E' chiaro che vi sono elementi che lasciano perplessi gli uffici del ministero in tutta questa storia- prosegue- ora mi auguro che si vada a fondo e si faccia luce sulle inquietanti informazioni relative a certi personaggi  soggetti attivi nella vicenda".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -