SANTA SOFIA - Agrofertil, martedì il consiglio comunale sul caso

SANTA SOFIA - Agrofertil, martedì il consiglio comunale sul caso

SANTA SOFIA - Il Consiglio Comunale di Santa Sofia, in programma per martedì 8 aprile dalle ore 20,30 in poi, ha all’ordine del giorno anche la verifica e il dibattito sul nuovo impianto di Agrofertil. Lo annuncia il sindaco del comune bidentino, Flavio Foietta.


“L’Amministrazione comunale a tutt’oggi è a conoscenza solo di uno schema generale – afferma, riferendosi alle polemiche di questi giorni sui presunti due impianti a biomasse in val Bidente -, di cui si è già parlato sia in un’assemblea pubblica sia in Consiglio Comunale, visto che la ditta proponente non ha ancora depositato nessun progetto ufficiale”.

Al Consiglio comunale di martedì 8 sarà presente anche il consulente comunale, l’ingegner Il Grande, del Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica "Giulio Natta", del Laboratorio Olfattometrico del Politecnico di Milano. La Commissione Consiliare allargata ha nel frattempo effettuato un sopralluogo in un piccolo impianto, analogo a quello santasofiese, ubicato a Conegliano Veneto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


”Il Comune di Santa Sofia – afferma il sindaco - consapevole della necessità di risanare le problematiche ambientali dovute all’impianto Agrofertil oggi esistenti, è ben conscio anche del fatto di dover dare una risposta ad un settore importante per l’economia del territorio, valutando anche l’opportunità di produrre energia da fonti alternative a quelle prodotte dagli idrocarburi”.

”In primis, ovviamente, va garantita la salute ai cittadini, ai quali va assicurata la massima sicurezza in ambito ambientale e sanitario – sottolinea Foietta -. Allo stabilimento si chiede dunque la garanzia di una buona gestione e di un controllo puntuale della lavorazione, in tempo reale”.

”Al momento possiamo dire di aver fatto tutti i passi possibili, sulla base delle nostre attuali conoscenze, e tutti alla luce del sole – prosegue Foietta -. Non vogliamo che la questione Agrofertil inneschi battaglie ideologiche e strumentalizzazioni politico-elettorali. Anche in questo caso ogni passo fatto deve essere serio e ben ponderato, affrontato con competenza, responsabilità e senza strumentalizzazioni, salvaguardando per prima cosa la salute dei cittadini, e poi l’economia del territorio”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -