SANTA SOFIA - Campigna, Pini (Lega): ''Lunedì sarà fumata nera''

SANTA SOFIA - Campigna, Pini (Lega): ''Lunedì sarà fumata nera''

SANTA SOFIA – Secondo il deputato di Lega Nord Gianluca Pini, la riunione che lunedì dovrebbe sbloccare la situazione dell’ampliamento della pista da sci a Campigna finirà con una fumata nera. "Dubito seriamente che dalla conferenza dei servizi di lunedì possa arrivare il tanto atteso nulla osta da parte del Corpo Forestale dello Stato" dichiara l'On. Gianluca Pini Segretario Nazionale della Lega Nord Romagna.


"Tuttavia sono già state intraprese in maniera bipartisan altre strade più facilmente percorribili – prosegue l’esponente del Carroccio - per riuscire a sbloccare il progetto della pista nera di Campigna e non perdere, così, i finanziamenti. Il Corpo Forestale dello Stato e la Sovrintendenza continuano infatti a sollevare dei rilievi tecnici incredibilmente anacronistici (ci riferiamo a leggi di oltre 30 anni fa) ma di fatto difficili da contestare sotto un profilo legale".


Il deputato Pini nei giorni scorsi ha contattato a più riprese sia il capo del Corpo Forestale dello Stato sia il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e a suo avviso “se si vuole arrivare ad una soluzione in tempi brevi sarà necessario percorrere la strada del trasferimento della riserva naturale sotto la diretta gestione del Parco Nazionale, sempre che lo stesso ente gestore del parco si desti finalmente dal suo torpore e si pronunci in maniera inequivocabile a favore del progetto della pista nera di Campigna”.


Il deputato di Lega Nord ammette di comprendere “la frustrazione degli abitanti della vallata che per decisioni prese nella palude romana vedono un progetto importante per il loro territorio messo a rischio per colpa di qualche burocrate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Voglio però rassicurare tutti – conclude Pini - che in una maniera o nell'altra il progetto sarà portato a termine e i finanziamenti non andranno persi, chiedo solo, anche a nome di tutte le altre forze politiche impegnate a realizzare il progetto, di pazientare ancora un po' e di non lasciarsi andare ad episodi di contestazione o a provocazioni che farebbero solo il gioco di chi non vuole il bene delle nostre montagne come i pseudo ambientalisti del wwf e dei verdi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -