Santa Sofia: dal 24 maggio la mostra dedicata a Mattia Moreni

Santa Sofia: dal 24 maggio la mostra dedicata a Mattia Moreni

“Mattia Moreni a 82 anni” (Autoritratto n. 1), 1985.

SANTA SOFIA - E' prevista per domenica 24 Maggio 2009 a Santa Sofia, cittadina dalla sorprendente vocazione artistica che l'ha portata a divenire la location di una rassegna nazionale dedicata all'arte, il "Premio Campigna", giunto ormai alla cinquantunesima edizione, la mostra, dal titolo "Il luogo della mente", dedicata a Mattia Moreni,(1920-1999) artista tra i più significativi del Novecento che partecipò a varie edizioni del Premio Campigna e istituì un rapporto privilegiato con Santa Sofia e il suo territorio.

 

I due periodi più significativi della presenza di Moreni a Santa Sofia sono la prima metà degli anni Settanta (nel 1970 è nella giuria del Premio con Arcangeli e Carluccio, nel 1973 vince il Campigna) e gli anni Ottanta fino ai primi anni Novanta, in cui l'Artista soggiorna per lunghi periodi nella cittadina e produce alcuni dei suoi lavori più significativi del ciclo Regressione della specie e "belle arti". Un importante nucleo di opere dell'artista è conservato nella Galleria d'arte contemporanea "Vero Stoppioni" preposta, fin dalla sua ideazione, a ospitare la grande Mistura, realizzata da Moreni fra il 1976 e il 1984, costituita da una coloratissima ed impressionante parte convessa, in cui i materiali sono stati incollati e deformati attraverso l'utilizzo di araldite "miscelata in modi errati, sbagliando la giustezza delle dosi prescritte dai chimici", ed una parte concava in cui è quasi imprigionato "Il Narciso" un calco a mezzo busto dell'Artista;il Narciso possiede anche un supporto esterno all'opera maggiore, uno stelo sorretto da una base a rotelle che si allarga in alto. Nell'opera sono inglobati vetri frantumati, peli pubici, palloni gonfiati e sgonfiati, plastiche, organi animali, terre e colori; ciò che Moreni voleva comunicare era la decadenza del mondo contemporaneo in cui lo scarto diventa l'emblema di una desolante condizione umana.

 

Splendide sono le opere che documentano la lunga frequentazione di Moreni con Santa Sofia: L'autoritratto n. 1 del 1985 (il primo della lunga serie dei ritratti), L'autoritratto n. 2 del 1986, L'autoritratto n. 3 del 1986, L'autoritratto n. 4 del 1987, L'autoritratto n. 5 del 1988, Santa Sofia prilla prima di esplodere, tela realizzata nel 1983 in occasione del XVII° Premio Campigna dedicato al paesaggio, La bistecca del vicino del 1984 e una "non-anguria" in ferro dipinto del 1976. Presente anche una bellissima opera della "fase delle angurie": Un'anguria in disfacimento o della lontananza (opera vincitrice del Premio Campigna del 1973).

 

La mostra, organizzata grazie anche alla consueta collaborazione con l'Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, è un tributo al maestro nel decennale della scomparsa e intende ripercorrere l' intenso rapporto che ha unito Mattia Moreni a Santa Sofia attraverso i capolavori della Galleria Stoppioni ma soprattutto con le opere di collezionisti, documenti inediti, video con testimonianze e fotografie storiche. L'evento sarà accompagnato da un catalogo con testi critici e storici, in cui verranno pubblicate le fotografie e i documenti d'archivio, oltre naturalmente alla sezione con le immagini a colori dei dipinti in esposizione. Collaborerà all'esposizione e alla realizzazione del catalogo il professor Renato Barilli, critico storico del "Campigna" che più volte si è occupato dell'artista Moreni.

 

L'esposizione rimarrà aperta fino al 30 agosto 2009 - Possibilità di laboratori e visite guidate.

Collegato alla mostra è in programma una tavola rotonda su Mattia Moreni il 4 luglio 2009, alle ore 16.00, presso la Galleria d'arte Vero Stoppioni" di Santa Sofia a cui parteciperanno Giovanni Barberini, i critici d'arte Renato Barilli e Fabio Cavallucci, il filosofo Rocco Ronchi e l'artista Nicola Samorì; condurrà l'incontro la direttrice della Galleria d'arte Caterina Mambrini.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -