Santa Sofia, il vescovo in Consiglio comunale

Santa Sofia, il vescovo in Consiglio comunale

L'ultimo Consiglio Comunale di Santa Sofia si è aperto con la visita del Vescovo Lino Pizzi, accolto dalle parole del Sindaco Flavio Foietta che, dopo aver descritto la comunità di Santa Sofia, ha ribadito l'importanza di lavorare in sinergia, l'unione di laici e cattolici che si impegnano congiuntamente per il bene della comunità. Il Vescovo - sostenendo che il compito della Chiesa non è quello di occuparsi dei problemi "materiali" della società - si è mostrato comunque molto attento a tutti gli aspetti della comunità, dal lavoro all'immigrazione, e ha ribadito l'importanza della famiglia e dei suoi valori, fulcro della vita sociale ed educativa. Presente anche il Prefetto di Forlì Cesena Angelo Trovato, da sempre interessato alla comunità di Santa Sofia.

 

Prima del commiato, un piccolo dono ai due ospiti: una medaglia per il Prefetto e un Crocefisso realizzato dalla ceramista Giovanna Bellini al Vescovo Lino Pizzi.

 

Il consiglio è poi proseguito con i punti all'Ordine del Giorno. Approvato all'unanimità il conferimento delle 7560 azioni da AVM (Area Vasta Mobilità) alla nuova società Start Romagna SPA, che gestirà in modo unificato il trasporto locale delle province di Forlì Cesena, Rimini e Ravenna. Questa operazione non comporta oneri per l'amministrazione comunale, che detiene lo 0,14% delle quote societarie.

 

Approvate all'unanimità anche le modifiche alla Convezione per la gestione del canile comprensoriale (per il comune di Santa Sofia non ci sono modifiche sostanziali) e l'adeguamento dell'individuazione delle zone non metanizzate del comune.

 

Numerose le comunicazioni e le interrogazioni: per quanto riguarda Agrofertil - su cui si è deciso di non aprire la discussione - è in programma per il 4 novembre un'assemblea pubblica con gli enti e la popolazione, per un confronto sia politico che tecnico.

Tra le comunicazioni, la richiesta di Hera di aumentare la tariffa del 5% per i prossimi tre anni, in tutta la provincia di Forlì Cesena. Tale richiesta è stata giudicata negativamente anche da ATO e dal nostro Comune, che ha evidenziato alcuni punti: chi è più distante dal centro - come Santa Sofia - deve sostenere costi maggiori, così come hanno costi maggiori i comuni che praticano la raccolta differenziata.

Comunicate anche le dimissioni del CdA dell'ASP, non senza critiche da parte della minoranza. Attualmente, i Comuni di Santa Sofia, Galeata, Civitella e Premilcuore stanno lavorando per dare vita a un nuovo CdA, con la priorità di continuare a garantire servizi ai cittadini.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Che notizia è? E' normale che il vescovo visiti le sue parocchie, dopo quella di don Gino ora ha visitato quella di don Foietta

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -