Santa Sofia, incendio Agrofertil. Nervegna (FI): "revocare le licenze"

Santa Sofia, incendio Agrofertil. Nervegna (FI): "revocare le licenze"

SANTA SOFIA - "Il vasto rogo esploso nell'impianto Agrofertil di Santa Sofia l' 8 marzo scorso altro non è che l'ennesima e definitiva prova della inidoneità del sito". Lo afferma il consigliere regionale di Forza Italia-Pdl, Antonio Nervegna, a proposito del rogo che ha colpito l'azienda del settore avicolo dell'alta valle del Bidente.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'incidente, in maniera indiretta, coinvolge  anche l'amministrazione comunale e gli enti locali che hanno consentito la gestione attuale dell'Agrofertil - sostiene Nervegna - e da oltre 20 anni a questa parte, con  proroghe e deroghe straordinarie operate in maniera dissennata e con scarsa  sensibilità ambientale come, peraltro, avevo già evidenziato nelle mie numerose  interpellanze presentate in Regione e Provincia negli anni passati. Una  politica aziendale condotta, anche con la compiacenza degli Enti preposti al controllo, e una insensata politica del territorio".

Nervegna ha quindi interrogato la Regione per sapere "se non ritenga opportuno, dopo l'ultimo grave episodio e la situazione di rischio per la salute dei  cittadini, vi siano le condizioni per procedere con l'immediata revoca  dell'autorizzazione e, quindi, per far cessare l'attività nell'attuale sito".

"Ma questa volta c'è un'emergenza in atto - conclude Nervegna - gli effetti  dell'incendio starebbero causando ancora gravi rischi per la salute dei  cittadini, oltre al fatto che le esalazioni maleodoranti provenienti dall'impianto, anche in condizioni di attività ordinaria, sono sempre state  inaccettabili , come più volte segnalato anche dal sottoscritto".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -