Santa Sofia: inceneritore, Nervegna (Fi-PdL) replica a Guido Sassi

Santa Sofia: inceneritore, Nervegna (Fi-PdL) replica a Guido Sassi

SANTA SOFIA - Il presidente di Agrofertil, Guido Sassi, parlando del progetto dell'inceneritore  per lo smaltimento della pollina che dovrebbe sorgere a Santa Sofia accusa sulla stampa "i politici locali che spingono verso il blocco del progetto nonostante i referenti nazionali dei loro partiti la pensino in altro modo".  Fra questi sarebbe evocato - ma mai nominato - anche Antonio Nervegna che nelle scorse settimane era intervenuto più volte chiedendo chiarezza sull'intero progetto.

 

Ed oggi , perché chiamato in causa, replica: "Io sono perfettamente in linea con gli indirizzi del mio partito - ammette subito lo stesso Antonio Nervegna - che vanno sempre rapportati alle singole condizioni locali e soprattutto rispondo del mio operato anche agli interessi della cittadinanza che mi avevano espressamente contattato per accertare la salubrità di un eventuale struttura comunque dal forte impatto sul territorio. Dopo attenta analisi mi sono detto contrario all'ubicazione del inceneritore e dubbioso sulla scelta tecnica adottata. Ma terrei a precisare che il mio intervento - di richiesta di trasparenza degli atti e non altro - era dovuto per l'investitura che gli elettori mi hanno concesso a rappresentarli e per l'obbligo della tutela della salute e dei diritti della cittadinanza che rappresento in virtù del mio incarico istituzionale".  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per concludere Nervegna , dopo essere stato provocato, tira una stoccata  allo stesso Sassi: "Al di là di tutto non accetto ricatti morali o strumentalizzazioni da chi intende portare avanti per ovvie ragioni e nelle vesti di imprenditore di parte interessi personali che possono anche ( e questo lo si verificherà ) non coincidere con quelli collettivi".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Leggere gli articoli su Nervegna pone sempre degli interrogativi. Intanto, non si capisce bene quale sia l'investitura che gli elettori gli hanno concesso, ed in quale modo lo abbiano fatto: alle ultime elezioni regionali del 2005 il Nostro ha ricevuto 6517 voti di preferenza, su un totale di 37194 voti per Forza Italia (sto leggendo i dati dal sito della Prefettura). Considerando anche solo le schede valide questo significa che FI ha ricevuto il 17,7% e la persona di Nervegna il 3,1% dei voti (il 2,7% considerando tutte le schede, ed il 2,1% conteggiando tutti gli aventi diritto al voto) Si puo' parlare pomposamente di "investitura" quando si riceve il TRE per cento dei voti? Suvvia, siamo seri. Relativamente alla questione dei termovalorizzatori, il nostro Presidente del Consiglio ne ha recentemente parlato come di opere di interesse nazionale delle quali non va impedita la costruzione, mentre Nervegna pare titubante sulla costruzione di uno di questi impianti a Santa Sofia: se la soluzione tecnica non e' considerata ottimale e' giusto e sacrosanto farlo presente, ma non comprendo la contrarieta' a prescindere sull'ubicazione. Se e' un impianto che realizzato secondo certi criteri diventa utile alla collettivita', come dice il PdC, perche' non farlo? La nebulosita' di Nervegna si evince anche dalla forma delle sue frasi: non ha senso dire che si risponde del proprio operato "soprattutto anche" agli interessi della cittadinanza. O "soprattutto", cioe' primariamente, oppure "anche", cioe' congiuntamente. Si decida. Buffa anche la parentesi nell'ultimo periodo: si afferma che gli interessi personali di Sassi possono non coincidere con quelli collettivi, "e questo lo si verifichera'". Cioe'? Come? Mah. Enigmi. Infine lascia molto da pensare il fatto che Nervegna non abbia fatto il minimo riferimento al problema del termovalorizzatore di Forli', oggetto ormai da anni di discussioni e proteste: come si pone il PdL di fronte a questo, e cosa ne pensa Nervegna stesso?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -