Santa Sofia, Leonardo Fabbri nuovo cittadino

Santa Sofia, Leonardo Fabbri nuovo cittadino

Santa Sofia, Leonardo Fabbri nuovo cittadino

In una sala del consiglio gremita di amici e compaesani provenienti da Corniolo, giovedì 17 febbraio il professor Leonardo Fabbri, Professore ordinario delle malattie dell'apparato respiratorio all'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia con un curriculum vitae infinito e la cui famiglia è originaria proprio della piccola frazione, ha ricevuto la cittadinanza onoraria a Santa Sofia.

 

Ad accoglierlo, il sindaco Flavio Foietta, che ha ribadito quanto sia importante, per Santa Sofia, l'attenzione alle giovani generazioni e al sociale in generale. Nel comune bidentino ha sede sia l'ASP San Vincenzo de' Paoli, che raccoglie i comuni di Santa Sofia, Galeata, Civitella e Premilcuore, sia l'Ospedale Nefetti, che deve svolgere un ruolo di primaria importanza nell'Area Vasta. Con queste strutture, Santa Sofia vuole continuare a volare in alto: anche se l'opsedale è attualmente in fase di ristrutturazione, il Comune di Santa Sofia - ha ribadito Foietta - è disponibile a continuare ad intervenire con gesti concreti.

Per quanto Leonardo Fabbri, Foietta lo ringrazia in primis per avere sempre mantenuto l'attaccamento con la terra d'origine, ma anche per il supporto offerto, in particolare per mantenere attivi i servizi come l'ospedale.

 

La parola è passata poi a Guglielmo Russo, vice presidente della Provincia di Forlì Cesena, che ha subito evidenziato le qualità di Fabbri, definendolo "un patrimonio per la comunità scientifica dell'Emilia Romagna". La sua figura è un esmepio per i nostri giovani, insegna che la competenza si guadagna con il lavoro e il sacrificio. Per quanto riguarda la sanità, in Emilia Romagna ci sono esempi di eccellenza anche se, attualmente, si deve adeguare la sanità alle nuove esigenze sociali. Infine, una rassicuraziona da parte di Russo: la volontà di mantenere attivo l'Opsedale Nefetti di Santa Sofia.

 

Si sono poi susseguiti amici e compaesani del professor Fabbri: prima Francesco Fabbri, presidente della Consulta di Corniolo, che ha evidenziato che questa cittadinanza onoraria è solo una formalità, perché Leonardo è sempre stato legato a Corniolo e tutti lo considerano un compaesano. Adriana Marietti, presidente della Pro Loco Corniolo Campigna, ha consegnato a Leonardo Fabbri la tessera n°1 della Pro Loco, perché Fabbri ha sempre portato nel mondo il nome di Corniolo .

Infine Giuseppe Pisanelli, amico d'infanzia, che ha capito quanto fosse grande il legame tra Fabbri e Corniolo il giorno in cui, pieno di soddisfazione, il medico gli ha mostrato la pubblicazione del suo articolo sulla rivistaLancet. Nelle prime righe, tra le parole in lingua inglese, ne spiccava una: Corniolo, la sua terra d'origine.

Fiorino Fiorentini, collega di Leonardo Fabbri, ha fatto notare che il nuovo cittadino santasofiese ha lavorato con i luminari della pneumologia mondiale, ha amici e discepoli in tutti le Università che ha visitato, ma ha deciso, anche dopo un'esperienza negli USA, di tornare a lavorare in Italia.

 

A questo punto, Leonardo Fabbri, dichiarando la sua emozione, ha esordito dicendo che i curriculum vitae sono solo pezzi di carta, ma i valori della vita sono altri, quelli che gli sono stati trasmessi dalla famiglia. Lui si sente corniolese nell'anima, sempre curioso verso le novità, ma allo stesso tempo convinto di non essere all'altezza della situazione. Così, quasi per dovere dimostrare qualcosa agli altri, Leonardo Fabbri ha raggiunto traguardi invidiabili, dedicandosi profondamente allo studio. "L'idea che ho studiato per tutta la vita - dice Fabbri - è nata ai tempi dell'Università". Poi gli approfondimenti negli Stati Uniti e il rientro in Italia e, finalmente, la pubblicazione del lavoro sulla rivista Lancet: un riconoscimento che decreta l'effettivo successo, la validità degli studi svolti.

Ma, in conclusione, ritorna l'emozione: quella che prova nel sapere che gli amici d'infanzia, con cui ha sempre trascorso le vacanze, hanno preparato lettere e discorsi appositamente per lui.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -