Santa Sofia, presunta aggressione in azienda: sabato il presidio in solidarietà alla senegalese

Santa Sofia, presunta aggressione in azienda: sabato il presidio in solidarietà alla senegalese

SANTA SOFIA - Sabato 3 Luglio, si è tenuto, dalle 12:50 fino alle 14:10, l'annunciato presidio di solidarietà nei confronti di una lavoratrice senegalese, impiegata nello stabilimento Pollo Del Campo di Santa Sofia (FC) da sei anni, che secondo la signora e i colleghi della donna sarebbe stata aggredita da un dirigente aziendale.

"I compagni e le compagne, italiani e migranti - si legge in una nota diffusa e firmata dal 'Coordinamento di Solidarietà Autorganizzato' - si sono raccolti (circa una trentina di persone fra tutti) all'uscita del parcheggio durante il cambio turno degli operai, e hanno volantinato, steso uno striscione che recitava "oggi a Lei domani a Te. Non saranno MAI SCONFITTI se restiamo TUTTI ZITTI!!" e comunicato ampiamente col megafono con i/le lavoratori/trici e la dirigenza asserragliata negli uffici. Molti operai si sono accostati al gruppo che distribuiva volantini di denuncia e acqua fresca, dato il sole cocente e svariati sono stati gli interventi di solidarietà e appoggio alla nostra manifestazione: i migranti come sappiamo sono i più esposti ai ricatti padronali per via della loro condizione che vede costantemente messa a rischio al loro permanenza in Italia se perdono il posto di lavoro e oggi si è data prova che la lotta unitaria degli sfruttati, consapevoli e autorganizzati, è l'unica risposta utile per contrastare il dilagare del Potere repressivo e schiavista, a tutti i livelli della vita sociale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -