Santa Sofia, schianto contro il guard-rail. Il motociclista non ce l'ha fatta

Santa Sofia, schianto contro il guard-rail. Il motociclista non ce l'ha fatta

Foto di repertorio-355

SANTA SOFIA (Forlì) - Gian Luca Riccardi, il motociclista rimasto gravemente ferito sabato pomeriggio lungo la via Provinciale tra Isola e Berleta, all'altezza di Corniolo, non ce l'ha fatta. Il suo cuore si è spento alcune ore più tardi dal momento dell'impatto all'ospedale ‘Maurizio Bufalini' di Cesena. La vittima viaggiava in sella ad una Aprilia RSV 1000 quando improvvisamente ha perso il controllo della sua moto, schiantandosi contro un guard-rail a bordo strada.

 

Soccorso dal personale del ‘118', è stato trasportato con l'elimedica decollata da Bologna al nosocomio di Cesena. I medici hanno fatto il possibile per strapparlo alla ‘signora nera', ma dopo quattro Riccardi si è spento. La dinamica dell'improvvisa sbandata è al vaglio ai Carabinieri della stazione di Galeata. La vittima, noto autotrasportatore, lascia la madre Giuseppina, il figlio Mattia ed un fratello.

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di tambu80
    tambu80

    Vorrei unirmi alla condoglianze.Sono un motociclista anche io e Sabato pomeriggio mi sono fermato nella speranza di poter dare una mano,non conoscevo Gian Luca,ma quando uno di noi è a terra è d'obbligo cercare di fare il possibile. Oltre alla famiglia un pensiero va al ragazzo che gli teneva la mano e cercava di tranquillizzare Gian Luca a terra. La nostra è una passione pericolosa, lo sappiamo, ma morire così, per un guard rail non adeguato fa ancora più male se possibile.

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Condoglianze a chi ora sta piangendo. Massimo Bulbi, lo mettiamo un guard rail salva motociclista o vogliamo andare avanti con uno-due decessi a week-end?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -