Santa Sofia, un milione di euro per il nuovo asilo nido

Santa Sofia, un milione di euro per il nuovo asilo nido

(foto d'archivio)-26

SANTA SOFIA -  Nelle scorse settimane, la giunta del Comune di Santa Sofia ha ufficialmente approvato il progetto definitivo- esecutivo dei lavori per la costruzione di un Nido d'Infanzia in via Unità d'Italia, di fianco alla Casa di Riposo San Vincenzo de' Paoli, su un appezzamento di circa 1.600 metri quadrati. Si tratta di un progetto a cui si lavora da tempo, il cui importo complessivo ammonta a un milione di euro, finanziato mediante un contributo Regionale per 690mila euro.

 

Ma non solo: il progetto è stato finanziato anche mediante un Contributo da parte della Fondazione CARISP per € 50.000,00, mentre € 260.000,00 è la somma a carico dell'impresa da individuarsi mediante appalto di costruzione e gestione.

 

Con la costruzione del nuovo Nido si desidera potenziare l'offerta per i servizi educativi che riguardano la fascia di età 11-36 mesi, attualmente situati nei locali di Via Roma, creando un polo in cui convivono, a poche centinaia di metri, gli Istituti di Scuola Primaria e Secondaria, la Casa per Anziani, la sede dell'ASP - Azienda Servizi alla Persona e il nuovo Nido.

 

Il progetto della struttura è stato redatto secondo le migliori nuove tecniche architettoniche e pedagogiche dall'architetto Renato Casadei di Forlì. Entrando nello specifico, il Nido si svilupperà in un unico piano e ospiterà due sezioni del Nido d'infanzia, per un totale di 35 bimbi, spazi comuni e ambienti per gli adulti. Tutto verrà costruito con grande attenzione ai materiali utilizzati e al risparmio energetico. L'architetto Casadei ha cercato di attenersi a standard di "sicurezza passiva", progettando spazi con assenza di spigoli e gradini e studiando pareti che permettono grande visibilità delle zone di attività dei bambini.

 

Per quanto riguarda il risparmio energetico, verranno installati sia pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, sia pannelli solari termici per il riscaldamento dell'acqua sanitaria.

Grande attenzione, infine, è dedicata anche alla sicurezza e all'igiene: pavimentazioni antisdrucciolo, in linoleum risvoltato sulle murature e quindi facilmente lavabile, elementi d'arredo stondati e dotati di sistemi di sicurezza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -